Scafati. Corsa al consiglio comunale: ecco tutti i big eletti. Il più votato è Coppola

di GIANLUCA DEL GAUDIO

Nonostante il ballottaggio la coalizione di Pasquale Aliberti risulta essere quella più votata con il 53% delle preferenze totali. Un dato che apre le porte di palazzo Mayern a ben sette candidati della coalizione di destra. Spulciando gli scrutini a far parte della giunta sarà sicuramente Pasquale Coppola, assessore uscente. Si tratta di una conferma per il candidato che ha raccolto il maggior numero di voti: 710. A seguire figura Giancarlo Fele, anche lui assessore uscente, che ha ottenuto 663 preferenze. Al terzo posto Annalisa Pisacane con 605 voti. Nella lista “Azzurri”, sempre nell'orbita Pasquale Aliberti, Diego Chirico ha chiuso al primo posto con 395 voti. A spuntarla è stato anche Nicola Acanfora, candidato con la lista “Aliberti Sindaco” che ha toccato quota 394 preferenze. Si aprono le porte di palazzo Mayern anche per Domenico Casciello (Udc) che ha raccolto 432 voti. Probabile, poi, che a spuntarla saranno anche Alfonso Carotenuto, consiglieri uscente, con 368 voti e la new entry Roberto Barchiesi, della lista “Grande Scafati” con 276 voti.

Nell'orbita della sinistra unita, il più votato è risultato essere Michele Grimaldi (candidato con “Primavera non bussa”) che ha raggiunto quota 470 voti. Dal PD, poi, oltre a D'Alessandro ad insediarsi al comune sarà anche l'avvocato Marco Cucurachi con i 299 voti. Riconfermato Michelangelo Ambrunzo con le 310 preferenze raggiunte. Infine, dalla coalizione che ha appoggiato Cristoforo Salvati a raggiungere il numero di voti maggiore è stato l'avvocato Mario Santocchio con 515 preferenze. Spicca anche l'ex alibertiano Matrone cone le 289 preferenze.

Rabbia e amarezza per Pasquale Aliberti e la sua coalizione che si stanno letteralmente mangiando le mani. Per 400 voti, infatti, il sindaco uscente non è riuscito a vincere al primo turno. Un dato che ha lasciato a bocca aperta Aliberti visto anche il numero di schede nulle (692) e quello delle schede bianche (232). 

28/05/2013
Visualizza l'Archivio Cronaca


L'ERRORE

Al Comune di Teggiano pronosticano la data di morte di una cittadina sulla carta d'identità

LETTERATURA

"Party per non tornare" il romanzo collettivo di Gruppo Nove

IL VIDEO

L'Ateneo di Salerno diventa 'Happy'

LA PROTESTANO

Pompei: lavoratrici della casa di riposo Borrelli contro la privatizzazione

Coca nei generatori: il video della Guardia di Finanza

MERKEL A NAPOLI

Napoli: Merkel a spasso per Chiaia, sosta al Gambrinus

 

SPORT

Calcio: Udinese - Napoli 1-1

IL CASO

Da Castellammare la protesta dei residenti di Via De Gasperi: "Lavori fermi, siamo ostaggio di una recinzione tra topi e degrado. Nessuno ci ascolta" - VIDEO 

IL CASO

Castellammare, tornano le giostrine in villa comunale. E presto aree gioco anche nelle periferie - VIDEO

SCAVI

Il ministro Franceschini agli scavi di Pompei. Tre domus restaurate e apertura ai privati: "Convenzione in stile Ercolano" - VIDEO

L'INIZIATIVA

Il Sacro Ordine Militare Costantiniano approda a Castellammare. Impegno per il sociale e la cultura - L'INTERVISTA

COSTA DEL VESUVIO

Turismo, Irollo: "Fare sistema per il rilancio del territorio"

IL CASO

Abusivismo edilizio, Cantone: "Scelte chiare, no ad un condono che non decide niente"

CASTELLAMMARE

"Un calcio d'amore", il romanzo di Tonino Scala diventa un film. Ieri al via il casting - VIDEO

CASTELLAMMARE

Stanchi di immondizia e degrado, privati puliscono la strada di Quisisana

Dillo a Metropolis

LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA


Previsioni Meteo

CULTURA


GUSTO




Rubriche

Tecnomania

Hero, il phablet dual sim

Cultura

Bisi nella cattedrale degli illuminati. Un giornalista alla guida della massoneria

Gusto

"Infrarossi" Sanniti