Basta protesi al seno, con le staminali due taglie in più

Rimodellare il seno - fino a due taglie in più - con le cellule staminali, senza ricorrere alle protesi: è la tecnica proposta dal chirurgo plastico Marco Moraci, ricercatore in scienze chirurgiche e biotecnologiche della Seconda università di Napoli. La tecnica prevede il prelievo di grasso dall'addome o dall' interno coscia, attraverso le classiche cannule da liposuzione. Il grasso, una volta estratto, viene lavorato in un macchinario che estrae le cellule staminali in alte concentrazioni. A questo punto le cellule staminali vengono riaddizionate ad altro grasso precedentemente estratto sempre dalla stessa paziente, e poi iniettate nel seno con delle piccole cannule da infiltrazione. "Il risultato di questa tecnica? Permette - spiega Moraci, che opera tra Londra e Napoli - di aumentare il seno sino a due taglie in più, non prevede tutti i rischi legati alle protesi mammarie.

Non comporta cicatrici, se non quelle di 5 mm dovute all' inserimento delle cannule. Il risultato è permanente e non prevede, a differenza delle protesi, altri interventi chirurgici futuri. L'intervento è effettuato in regime di day hospital, ed in anestesia locale; è relativamente indolore e comporta solo qualche livido e lieve gonfiore delle zone trattate". Questa tecnica può essere utilizzata anche per correggere asimmetrie congenite o asimmetrie presenti in seguito ad interventi chirurgici demolitivi della mammella. Le staminali possono essere impiegate anche nella ricostruzione del seno dopo un intervento di asportazione, totale o parziale, in seguito a un tumore, ma solo dopo 5 anni dall'esordio della malattia. "Il 5 maggio scorso si è tenuto a Houston un congresso mondiale di chirurgia plastica durante il quale l' American Society of Plastic Surgery e la Food and Drug Administration hanno riconosciuto la validità di tale tecnica e la sicurezza dei materiali utilizzati", ricorda Moraci.

09/06/2011 Visualizza l'Archivio Cronaca


rosy - 23/09/2011 10:03:33 staminali ma quanto costa farlo?
SERIE A

La prima gara di A dice Juventus. E spunta la stella Coman

LEGA PRO

Il Savoia stenta nonostante la spinta ultrà. Solo un pari contro il Melfi in dieci

LEGA PRO

Juve Stabia bocciata. Ko a Catanzaro (2-0), servono rinforzi 

LEGA PRO

Savoia, assalto al Melfi. Ricomincia il grande calcio. L'esordio finisce 1-1 | FOTO

IL CASO

Ripescaggio in B. Lo Stabia cambia idea: ricorre contro la Figc. Esordio amaro: ko a Catanzaro

SERIE A

Benitez si arrende: «Mercato impossibile, calciatori troppo cari»

SERIE A

Napoli, il piano per cancellare l'umiliazione: «Tifosi, stateci accanto»

LEGA PRO

La Casertana ha incantato in coppa, ora sfida la Reggina per la prima di Lega Pro. Accordo con lo sponsor

LEGA PRO

Il Savoia torna nel grande calcio, esordio contro il Melfi. E arriva Checcucci

LEGA PRO

Lo Stabia riparte da Catanzaro. «Solo per amore verso i tifosi, ma fuori la verità»

Dillo a Metropolis

LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA


Previsioni Meteo

CULTURA

CULTURA

GUSTO




Rubriche

Tecnomania

One mini 2, piccolo grande smartphone

Cultura

Mostre: Da Van Gogh a Chagall a Picasso, autunno super

Gusto

Trecento pizzaioli per il guinness dei primati sul palcoscenico di Napoli

Ditelo A Metropolis

Figli e figliastri anche sull'Alibus