Basta protesi al seno, con le staminali due taglie in più

Rimodellare il seno - fino a due taglie in più - con le cellule staminali, senza ricorrere alle protesi: è la tecnica proposta dal chirurgo plastico Marco Moraci, ricercatore in scienze chirurgiche e biotecnologiche della Seconda università di Napoli. La tecnica prevede il prelievo di grasso dall'addome o dall' interno coscia, attraverso le classiche cannule da liposuzione. Il grasso, una volta estratto, viene lavorato in un macchinario che estrae le cellule staminali in alte concentrazioni. A questo punto le cellule staminali vengono riaddizionate ad altro grasso precedentemente estratto sempre dalla stessa paziente, e poi iniettate nel seno con delle piccole cannule da infiltrazione. "Il risultato di questa tecnica? Permette - spiega Moraci, che opera tra Londra e Napoli - di aumentare il seno sino a due taglie in più, non prevede tutti i rischi legati alle protesi mammarie.

Non comporta cicatrici, se non quelle di 5 mm dovute all' inserimento delle cannule. Il risultato è permanente e non prevede, a differenza delle protesi, altri interventi chirurgici futuri. L'intervento è effettuato in regime di day hospital, ed in anestesia locale; è relativamente indolore e comporta solo qualche livido e lieve gonfiore delle zone trattate". Questa tecnica può essere utilizzata anche per correggere asimmetrie congenite o asimmetrie presenti in seguito ad interventi chirurgici demolitivi della mammella. Le staminali possono essere impiegate anche nella ricostruzione del seno dopo un intervento di asportazione, totale o parziale, in seguito a un tumore, ma solo dopo 5 anni dall'esordio della malattia. "Il 5 maggio scorso si è tenuto a Houston un congresso mondiale di chirurgia plastica durante il quale l' American Society of Plastic Surgery e la Food and Drug Administration hanno riconosciuto la validità di tale tecnica e la sicurezza dei materiali utilizzati", ricorda Moraci.

09/06/2011 Visualizza l'Archivio Cronaca

rosy - 23/09/2011 10:03:33 staminali ma quanto costa farlo?
L'APPELLO

La mamma di Ciro Esposito: «Vorrei vedere napoletani e romanisti insieme al San Paolo»

SERIE B

Bari-Avellino: scattano 11 Daspo

SERIE A

Napoli, non basta un super Callejon con l'Inter è solo 2-2

LEGA PRO

La Juve Stabia sbatte sul palo, pari con il Lecce

ECCELLENZA

Cinquina Turris, San Giorgio annientato

LEGA PRO

Casertana seconda dopo la vittoria sul Barletta

ECCELLENZA

San Giorgio-Turris a settori invertiti

ECCELLENZA

Tris di acquisti per il Portici

DERBY DELLA VERGOGNA

Salernitana-Nocerina: respinto il ricorso di Fontana

SERIE D

Cavese, Russo nuovo direttore generale


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA


Previsioni Meteo

CULTURA


GUSTO




Rubriche

Tecnomania

Mediapad X1, la rivincita del phablet

Cultura

Dal 20 al 26 ottobre a Napoli torna "MilleunaCina

Gusto

Coldiretti: «Troppi tarocchi, solo l’Unesco può salvare...

Ditelo A Metropolis

Figli e figliastri anche sull'Alibus