Droga: due arresti a Napoli e Calvizzano

NAPOLI - Due arresti tra Napoli e provincia
per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga
da parte dei carabinieri del nucleo investigativo di Castello di
Cisterna.
A Calvizzano è stato arrestato Giuseppe Crispino, 54 anni,
sottoposto agli arresti domiciliari, destinatario di un ordine
di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli dovendo
espiare 4 anni, 8 mesi e 29 giorni di reclusione per
associazione per delinquere finalizzata al traffico ed allo

spaccio di stupefacenti.
A Napoli, nei quartieri spagnoli, in un garage in disuso, dove
aveva trovato dimora da alcuni mesi,é stato bloccato Domenico
Russo, 30 anni, sottoposto agli arresti domiciliari,
destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura
generale di Napoli dovendo espiare 3 anni, 11 mesi e 14 giorni
di reclusione nonché una multa di 20.000 euro per la legge
sulla droga. Gli arrestati sono stati condotti al carcere di
Poggioreale.
16/08/2009 Visualizza l'Archivio Cronaca

IL RICORDO

Verso Foggia-Salernitana, Mancini per sempre

LEGA PRO

Scarpa sbaglia e Santurro salva, il Savoia pareggia a Barletta

CALCIO

Lega Pro: Scacco alla Reggina, la Juve Stabia vola

CALCIO & VIOLENZA

Fumogeni allo stadio, scatta l’arresto. C’era uno striscione pro Genny 'a carogna

SPORT

Basket: presentata la Givova Scafati Basket, festa alla Cartiera |LE FOTO 

SERIE A

Napoli: i dieci anni di De Laurentiis in un libro

SERIE A

Napoli: Benitez su orlo crisi di nervi, ma non cede

SERIE A

Mancini: «Io al Napoli? Non c'è mai stato nulla»

SERIE A

Benitez: «Tutta colpa mia, a Udine ho sbagliato. Ora serve fiducia»

SERIE A

Napoli, Benitez: "De Laurentiis ha fiducia in me"


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA


Previsioni Meteo

CULTURA


GUSTO




Rubriche

Tecnomania

50b Oxygen, uno smartphone per budget da 200 euro

Cultura

Miss e mister Magma, ecco i vincitori della kermesse di Torre del Greco -...

Gusto

Terrazza Marziale e la ricetta del suo chef Eugenio Cuomo

Ditelo A Metropolis

Figli e figliastri anche sull'Alibus