Fiat di Pomigliano: riapre la fabbrica, ma a ottobre addio all'Alfa

POMIGLIANO D'ARCO -

Il 28 ottobre prossimo gli operai dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco potrebbero dire definitivamente addio al marchio Alfa Romeo, a quarant'anni circa dall'avvio della produzione del primo modello automobilistico nella fabbrica. Secondo fonti sindacali, infatti, gli addetti al modello Alfa 159, unico ancora in produzione nello stabilimento pomiglianese, varcheranno i cancelli per l'ultima volta con le tute Fiat proprio in quella data, per dare poi spazio alla newco ed alla realizzazione della nuova Panda di Fabbrica Italia Pomigliano. Stamattina a varcare i cancelli sono stati circa un migliaio di lavoratori, richiamati al Vico per due settimane di fila di produzione su un unico turno. Dal 19 al 30 settembre, invece, potrebbero rientrare gli addetti al secondo turno, sempre del modello Alfa 159, e lo stop dovrebbe perdurare fino al 10 ottobre per una nuova ripresa di quattro giorni.

(Il testo continua dopo l'immagine.)
Ma l'ultima vettura del modello potrebbe essere prodotta il 28 ottobre, data in cui terminerebbe la realizzazione del modello Alfa Romeo nello stabilimento, quest'ultimo nato negli anni '40 per la produzione di motori aeronautici e 'convertito' ai modelli automobilistici a partire dal 1972, quando fu realizzato il primo degli oltre 642mila esemplari usciti dalla fabbrica di modello 'Alfasud'. Nell'86 lo stabilimento entro' a far parte del gruppo Fiat, ma in 39 anni gli operai di Pomigliano hanno realizzato migliaia di vetture e solo due dei 23 modelli prodotti hanno avuto marchio diverso dall'Alfa Romeo: la Fiat Tipo, realizzata dall'89 al 90, e l'Autobianchi Y10, prodotta dall'87 al '95. Dal 28 ottobre cambiera' tutto, e a viale Alfa si produrra' soltanto la nuova Panda.

29/08/2011 Visualizza l'Archivio Cronaca

sergio d'alessandro - 29/08/2011 20:51:30 lancia delta dimenticate la lancia delta, prodotta nei primi anni 90.
29/05/2015 21:59:55

«Vesuvio lavali col fuoco». Juventus condannata a risarcire un tifoso del Napoli

DILETTANTI

Una colletta per salvare il Gragnano Calcio

SERIE D

La Campania perderà altre due squadre in D

DILETTANTI

Turris, 5 nomi per la panchina corallina

DILETTANTI

L'Ercolano vuole Squillante in panchina

SPORT

Serie A: Napoli-Cesena 3-2

DILETTANTI

Turris, Majella o Grezio: un bomber è di troppo

ECCELLENZA

«L'Ercolano tornerà grande», parola di Marco Mignano

SERIE A

Anche il Napoli vuole giocare lunedì, come Lazio e Roma

SERIE A

Riscatto Champions per il Napoli, steso il Cesena con qualche brivido


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

ASUS
TREKSTOR
MEDIACOM
LOGITECH
LG

Previsioni Meteo

CULTURA


GUSTO

COOKING FOR ART
Pizza Slow
Le donne del Caruso
VitignoItalia 2015
spicchi d'autore

METRO MUSIC

MUSICA
Le “Buatte” di Tony Cercola
Salerno, Capodanno in musica
CAPODANNO 2015
«I napoletani in via di estinzione»

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Rubriche

Tecnomania

Zenfone 2, top di gamma dal prezzo ragionevole

Cultura

Post fata resurgo: lirica bastarda per amore di Castellammare

Gusto

Premio al miglior emergente del CentroSud: Chef e Pizza