Infarto-bis: 5.200 casi in Campania ogni anno

Colpiti al cuore quando ormai pensavano di essere al sicuro. La nuova emergenza sanitaria in Campania sono proprio loro, i sopravvissuti al primo infarto. Sei su dieci finiscono per averne un altro. E i rischi di mortalità triplicano. Ogni anno sono oltre 13mila i campani ricoverati a seguito di un infarto: per 8mila di loro è la 'prima volta' e le vittime, se ricoverate in Unità Coronarica, sono quasi 300, con un rischio di mortalità del 3%. Ma a far scattare l'allarme è un altro dato significativo: sono ben 5.200 i pazienti al secondo infarto. Sono loro a rischiare di più, perché 1 su 5 muore entro l'anno. Cresce dunque il numero di chi sopravvive all'infarto, grazie all'aumento di ricoveri sempre più tempestivi e alla riduzione dei fattori di rischio, ma aumentano i pazienti che perdono la vita nel dopo infarto per scarsa aderenza ai consigli del medico e a stili di vita inadeguati.

(Il testo continua dopo l'immagine.)
Lo sottolineano i cardiologi dell'ANMCO Campania, che insieme alla 'Fondazione Per il Tuo Cuore' ONLUS, hanno promosso la prima campagna nazionale d'informazione e sensibilizzazione sulla prevenzione cardiovascolare e sui rischi che si corrono nel post-infarto. La consapevolezza del rischio cardiovascolare non deve riguardare solo gli anziani o coloro che sono affetti da altre malattie importanti ma anche le donne e i pazienti più giovani. "Gli over 65 e i pazienti con diabete o insufficienza renale cronica sono senz'altro i soggetti a più alto rischio da tenere sotto stretto controllo - dice Marino Scherillo, presidente nazionale ANMCO e direttore della cardiologia dell'Azienda Ospedaliera 'Rummo' di Benevento - attraverso terapie farmacologiche adeguate e costanti potremmo dimezzare il pericolo di un secondo infarto e la conseguente mortalità. Purtroppo un anno dopo l'infarto, solo un paziente su due segue cure appropriate. E le donne e i pazienti con meno di 60 anni sono le categorie con il più elevato tasso di abbandono delle cure perché ne sottovalutano l'importanza e si considerano, a torto, meno in pericolo degli altri. Per di più, pochi cambiano lo stile di vita: meno della metà corregge le proprie abitudini alimentari, appena uno su dieci abbandona la sigaretta, il 70% non fa esercizio fisico". Proprio per informare e sensibilizzare sui rischi che si corrono soprattutto dopo l'infarto l'ANMCO è scesa in campo con la campagna nazionale 'Il Valore della Vita', che ha visto, tra le numerose iniziative, il progetto 'Art for Heart School', indirizzato alle Scuole Primarie e Secondarie. "Il progetto ha coinvolto i più giovani - spiega Giovanni Gregorio, presidente regionale ANMCO-Campania - perché la prevenzione cardiovascolare, per essere davvero efficace e porre le basi di una vita in salute, si dovrebbe imparare e mettere in pratica fin da piccoli. In questo modo, inoltre, gli studenti si trasformano in 'ambasciatori' della prevenzione e della adozione di stili di vita corretti nei confronti della famiglia. L'iniziativa ha avuto un grande successo in Campania. Nella nostra Regione infatti hanno aderito 472 classi, di cui ben 335 nelle scuole primarie, per un totale di 11800 studenti coinvolti nel progetto. La nostra soddisfazione è che i lavori creativi di 3 classi della nostra Regione, rispettivamente delle provincie di Napoli, Benevento e Caserta si sono classificate tra le prime 20 sulle 276 partecipanti alla gara creativa.

16/06/2011 Visualizza l'Archivio Cronaca

19/12/2014 17:25:52
LEGA PRO

Coppa Italia. Juve Stabia in casa, Casertana a Pontedera

 

LEGA PRO

Divieto di trasferta ai tifosi della Casertana, la clamorosa gaffe di Maglione

SERIE A

«Ho detto no a due offerte negli ultimi 15 giorni. Voglio vincere con il Napoli»

ECCELLENZA

La Turris non sfonda il muro del Gragnano, corallini eliminati dalla Coppa Italia

SERIE D

Cambio di panchina alla Scafatese: via il prof. Esposito, al suo posto arriva Sasà Amura

CALCIO VIOLENTO

Picchiò un giornalista dopo Cosenza-Stabia: daspo per 5 anni al tifoso violento

SERIE A

De Laurentiis rilancia: «Non lascio, ci ho messo la faccia per dieci anni»

SORTEGGIO

Napoli, c'è il Trabzonspor. Immobile contro la Juventus in Champions

SERIE A

Napoli senza voglia, il Milan affonda gli azzurri con due magie di Menez

ECCELLENZA

La Turris si rialza e mette ko il Gladiator, la vetta ora è distante 5 punti


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

NGM: IL MODELLO DI PUNTA
CELLULARLINE
JABRA
ASUS
SONY

Previsioni Meteo

CULTURA

CULTURA
LIBRI: IL RAPIDO 904
NATALE A POMPEI: NOTTE ROSSA
L'INIZIATIVA
IN LIBRERIA

GUSTO

CANTINE
PANETTONE SOLIDALE
ALIMENTAZIONE SICURA
DAI TERRENI STRAPPATI AI BOSS...
LA PRIMA DI FAGIOLIO

METRO MUSIC

CAPODANNO 2015
«I napoletani in via di estinzione»
MUSICA: C'E' PATTI SMITH
CONCERTI

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Rubriche

Tecnomania

Forward Extreme, lo smartphone dalle prestazioni estreme

Cultura

Teatro: a Napoli ne apre uno destinato solo ai bambini

Gusto

Consorzio Campi Flegrei compie 20 anni