Tragedia in Penisola Sorrentina: scopre che la moglie si è uccisa e si getta in mare

SORRENTO -

Erano innamoratissimi, raccontano i vicini. E sarà sicuramente per questo che, in Costiera Sorrentina, una moglie e un marito hanno deciso di farla finita, a pochissime ore l'uno dall'altro. Sgomento in penisola sorrentina all'indomani della morte di due anziani coniugi. Lei, Anna Gargiulo, 68 anni, si è impiccata, soffriva da tempo di depressione. Lui, Antonio Celentano, 70 anni, ha scoperto il corpo e non ha retto al dolore: si è ucciso, buttandosi in mare da una scogliera Storia di amore e di morte, dunque. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Sorrento, diretti dal capitano Leonardo Colasuono, la donna si è impiccata, in casa, a Casarlano. Quando il marito è rincasato, alla vista della moglie ormai senza vita, sconvolto ha preso l'auto e si è recato a Piano di Sorrento.

(Il testo continua dopo l'immagine.)
Ha percorso un sentiero impervio e qui si è lanciato in mare. Alcuni testimoni hanno visto la scena e hanno avvisato subito le forze dell'ordine. A recuperare il corpo dell'uomo, ormai privo di vita, sono stati i militari della Capitaneria di Porto di Capri. Un'ispezione alla casa, al corpo, e le indagini hanno rivelato il quadro di questa triste storia. Erano una tranquilla coppia di coniugi, sposati da anni e con tre figli. Una vita semplice ma impeccabile. Molto affiatati tra loro e da anni soffrivano, in silenzio, per la depressione della mamma. Nessuno, però, aveva mai sospettato che questo malessere, questo buco nero, potesse portare la donna a suicidarsi. Resta così lo sconcerto dei familiari, dei vicini dello stesso sindaco della città, Giuseppe Cuomo. "Sono sconcertato - ha detto - li conoscevo bene, ed ero amico di tutta la famiglia da decenni. Ma loro sono persone riservate, non hanno mai fatto trapelare le difficoltà della signora, la loro sofferenza".

23/11/2013 Visualizza l'Archivio Cronaca

random - 23/11/2013 12:36:29 sorrento R.I.P. ... NESSUNA STRUTTURA E' CAPACE DI SOSTENERE I "DEBOLI" ... NON ESISTE NESSUNA SEDE ACCREDITATA (si campa max 3 anni in quelle strutture con cure narcotizzanti, e null'altro!!). Saluti.-
18/12/2014 06:36:30
SERIE A

«Ho detto no a due offerte negli ultimi 15 giorni. Voglio vincere con il Napoli»

ECCELLENZA

La Turris non sfonda il muro del Gragnano, corallini eliminati dalla Coppa Italia

SERIE D

Cambio di panchina alla Scafatese: via il prof. Esposito, al suo posto arriva Sasà Amura

CALCIO VIOLENTO

Picchiò un giornalista dopo Cosenza-Stabia: daspo per 5 anni al tifoso violento

SERIE A

De Laurentiis rilancia: «Non lascio, ci ho messo la faccia per dieci anni»

SORTEGGIO

Napoli, c'è il Trabzonspor. Immobile contro la Juventus in Champions

SERIE A

Napoli senza voglia, il Milan affonda gli azzurri con due magie di Menez

ECCELLENZA

La Turris si rialza e mette ko il Gladiator, la vetta ora è distante 5 punti

LEGA PRO

La Paganese non si ferma più, Calamai mette ko il Catanzaro

LEGA PRO

Scarpa regala un punto pesante al Savoia, bianchi indenni in casa della Lupa Roma


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

NGM: IL MODELLO DI PUNTA
CELLULARLINE
JABRA
ASUS
SONY

Previsioni Meteo

CULTURA

LIBRI: IL RAPIDO 904
NATALE A POMPEI: NOTTE ROSSA
L'INIZIATIVA
IN LIBRERIA
ERCOLANO: NATALE IN VILLA

GUSTO

PANETTONE SOLIDALE
ALIMENTAZIONE SICURA
DAI TERRENI STRAPPATI AI BOSS...
LA PRIMA DI FAGIOLIO
POSITANO, MARE D'AUTUNNO

METRO MUSIC

«I napoletani in via di estinzione»
MUSICA: C'E' PATTI SMITH
CONCERTI

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Rubriche

Tecnomania

Forward Extreme, lo smartphone dalle prestazioni estreme

Cultura

Un’analisi sui silenzi legati al Rapido 904

Gusto

Il panettone di Gragnano: se lo compri aiuti a costruire un ospedale