Tragedia in Penisola Sorrentina: scopre che la moglie si è uccisa e si getta in mare

SORRENTO -

Erano innamoratissimi, raccontano i vicini. E sarà sicuramente per questo che, in Costiera Sorrentina, una moglie e un marito hanno deciso di farla finita, a pochissime ore l'uno dall'altro. Sgomento in penisola sorrentina all'indomani della morte di due anziani coniugi. Lei, Anna Gargiulo, 68 anni, si è impiccata, soffriva da tempo di depressione. Lui, Antonio Celentano, 70 anni, ha scoperto il corpo e non ha retto al dolore: si è ucciso, buttandosi in mare da una scogliera Storia di amore e di morte, dunque. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Sorrento, diretti dal capitano Leonardo Colasuono, la donna si è impiccata, in casa, a Casarlano. Quando il marito è rincasato, alla vista della moglie ormai senza vita, sconvolto ha preso l'auto e si è recato a Piano di Sorrento.

(Il testo continua dopo l'immagine.)
Ha percorso un sentiero impervio e qui si è lanciato in mare. Alcuni testimoni hanno visto la scena e hanno avvisato subito le forze dell'ordine. A recuperare il corpo dell'uomo, ormai privo di vita, sono stati i militari della Capitaneria di Porto di Capri. Un'ispezione alla casa, al corpo, e le indagini hanno rivelato il quadro di questa triste storia. Erano una tranquilla coppia di coniugi, sposati da anni e con tre figli. Una vita semplice ma impeccabile. Molto affiatati tra loro e da anni soffrivano, in silenzio, per la depressione della mamma. Nessuno, però, aveva mai sospettato che questo malessere, questo buco nero, potesse portare la donna a suicidarsi. Resta così lo sconcerto dei familiari, dei vicini dello stesso sindaco della città, Giuseppe Cuomo. "Sono sconcertato - ha detto - li conoscevo bene, ed ero amico di tutta la famiglia da decenni. Ma loro sono persone riservate, non hanno mai fatto trapelare le difficoltà della signora, la loro sofferenza".

23/11/2013 Visualizza l'Archivio Cronaca

random - 23/11/2013 12:36:29 sorrento R.I.P. ... NESSUNA STRUTTURA E' CAPACE DI SOSTENERE I "DEBOLI" ... NON ESISTE NESSUNA SEDE ACCREDITATA (si campa max 3 anni in quelle strutture con cure narcotizzanti, e null'altro!!). Saluti.-
05/07/2015 21:21:47
SERIE B

SALERNITANA | Torrente, l'importanza di (non) farsi chiamare «Vicienz'»

L'INIZIATIVA

Festa dello sport all’Ordine degli ingegneri di Napoli

SERIE B

Addio Parma: regole e ripescaggi, è corsa a posto in B. Brescia in pole position

FUORI DAL PALLONE

LA STORIA | La lezione di Andrea: ci insegna ad amare di calcio

CALCIO

Napoli: curva contro De Laurentiis, fatti e non parole | FOTO

«Vesuvio lavali col fuoco». Juventus condannata a risarcire un tifoso del Napoli

DILETTANTI

Una colletta per salvare il Gragnano Calcio

SERIE D

La Campania perderà altre due squadre in D

DILETTANTI

Turris, 5 nomi per la panchina corallina

DILETTANTI

L'Ercolano vuole Squillante in panchina


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

WIKO
Alcatel OT
YOTA
HANNspree
APP

Previsioni Meteo

CULTURA

SPETTACOLI
IL LIBRO
LIBRI

GUSTO

Fattoria Terranova 2015
Solidarietà a Lettere
Scrajo Mare 2015
Il bianco dell'estate
Il Ghibli a tavola

METRO MUSIC

MUSICA
MUSICA
Le “Buatte” di Tony Cercola
Salerno, Capodanno in musica
CAPODANNO 2015

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Rubriche

Tecnomania

Ridge 4G, l’ultraleggero con processore Qualcomm

Cultura

Riparte Sant'Elmo Estate 2015

Gusto

Di venerdì il pesce sale in montagna