Il business delle piantagioni di droga: arrestate 16 persone tra Castellammare e Casola. Nella rete anche Mario Cuomo

di ALESSANDRA STAIANO

Coltivata anche ad Eboli e spacciata in quantità industriali nei comuni dei monti Lattari: Casola, Gragnano e Lettere in testa. Trenta chili venduti ogni due settimane. Era l’hashish auto-prodotta e venduta dall’organizzazione sgominata stamattina dai carabinieri della Compagnia di Castellammare, al termine di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Sedici persone arrestate con l’accusa di concorso in produzione, detenzione e traffico di sostanze stupefacenti: otto in carcere, altri otto ai domiciliari. In tre sono stati sottoposti all’obbligo di firma.

Tra i capi dell’organizzazione spiccano i nomi di Antonino Di Lorenzo, 48 anni e Ciro Orazzo 50 anni, entrambi di Casola, e di Adriano Sabatino 37enne originario di Torre del Greco e residente ad Eboli. Sarebbe stato lui a gestire la coltivazione nelle zone demaniali di Campolongo, nel comune del salernitano. Lì, il 10 settembre 2010, ci fu il maxi sequestro di tre tonnellate di piante di marijuana.
Ma soprattutto tra i nomi degli indagati c’è quello di Mario Cuomo di Casola, ‘o caniello, il pregiudicato ucciso il 6 agosto scorso sui campi di calcetto a Gragnano. Lui uno dei principali organizzatori del traffico, ma non è ancora chiaro se il suo omicidio sia legato a questioni di droga.
Gli arrestati sono tutti di Casola, Gragnano e Lettere, tranne Alberto Lubrino 32 anni del Penniniello di Torre Annunziata.

Notevolissima l’attività di indagine svolta tra il marzo 2010 e il giugno 2011: ottomila conversazioni intercettate su 24 utenze telefoniche, 200 episodi di spaccio ricostruiti dai carabinieri, numerosissimi assuntori segnalati alla Prefettura. Ricostruito, insomma, l’intero processo di produzione e commercializzazione della droga sui Lattari.

(Il testo continua dopo l'immagine.)

i.

20/11/2012
Visualizza l'Archivio Cronaca

18/12/2014 01:40:52
SERIE A

«Ho detto no a due offerte negli ultimi 15 giorni. Voglio vincere con il Napoli»

ECCELLENZA

La Turris non sfonda il muro del Gragnano, corallini eliminati dalla Coppa Italia

SERIE D

Cambio di panchina alla Scafatese: via il prof. Esposito, al suo posto arriva Sasà Amura

CALCIO VIOLENTO

Picchiò un giornalista dopo Cosenza-Stabia: daspo per 5 anni al tifoso violento

SERIE A

De Laurentiis rilancia: «Non lascio, ci ho messo la faccia per dieci anni»

SORTEGGIO

Napoli, c'è il Trabzonspor. Immobile contro la Juventus in Champions

SERIE A

Napoli senza voglia, il Milan affonda gli azzurri con due magie di Menez

ECCELLENZA

La Turris si rialza e mette ko il Gladiator, la vetta ora è distante 5 punti

LEGA PRO

La Paganese non si ferma più, Calamai mette ko il Catanzaro

LEGA PRO

Scarpa regala un punto pesante al Savoia, bianchi indenni in casa della Lupa Roma


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

NGM: IL MODELLO DI PUNTA
CELLULARLINE
JABRA
ASUS
SONY

Previsioni Meteo

CULTURA

LIBRI: IL RAPIDO 904
NATALE A POMPEI: NOTTE ROSSA
L'INIZIATIVA
IN LIBRERIA
ERCOLANO: NATALE IN VILLA

GUSTO

PANETTONE SOLIDALE
ALIMENTAZIONE SICURA
DAI TERRENI STRAPPATI AI BOSS...
LA PRIMA DI FAGIOLIO
POSITANO, MARE D'AUTUNNO

METRO MUSIC

«I napoletani in via di estinzione»
MUSICA: C'E' PATTI SMITH
CONCERTI

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Rubriche

Tecnomania

Forward Extreme, lo smartphone dalle prestazioni estreme

Cultura

Un’analisi sui silenzi legati al Rapido 904

Gusto

Il panettone di Gragnano: se lo compri aiuti a costruire un ospedale