Fonepad, prendi due e paghi uno

Da Asus la soluzione ideale, e a basso costo, per chi desidera un device che unisca le funzionalità telefoniche degli smartphone all’intrattenimento offerto dai tablet

di Gennaro Annunziata

Accanto a smartphone, con schermi sempre più grandi, e a tablet, che, di contro, tendono a rimpicciolirsi, divenendo mini, sta emergendo una terza famiglia di device, definiti phablet, in quanto uniscono le caratteristiche degli smartphone a quelle dei mini tablet. In estrema sintesi questi apparati ibridi sono dei mini tablet con schermo touch compreso tra i 5 pollici e i 7 pollici, con cui è possibile fare e ricevere telefonate, come con un qualsiasi smartphone.

 

 

(Il testo continua dopo l'immagine.)

A quest’ultima categoria appartiene il Fonepad della Asus, con display da 7” e sim telefonica integrata per chiamate vocali, sms e connessione dati. Un handheld, presentato al MWC 2013, che arricchisce ulteriormente l’offerta dell’azienda taiwanese, posizionandosi in una fascia di prezzo economica.

 

DOTAZIONE – Fedele al family feeling di casa Asus la confezione del Fonepad è esternamente di un elegante colore scuro con stampe di belle immagini del prodotto. Spartano il contenuto della scatola, dove, oltre al phablet, troviamo il manuale utente cartaceo, il cavo dati USB-microUSB ed un caricabatteria con porta USB. Nonostante la funzionalità telefonica integrata, in dotazione non viene fornita una cuffia auricolare, un piccolo dettaglio che ci ricorda che abbiamo a che fare con un prodotto low cost.

 

HARDWARE E DESIGN – Finiture metalliche e plastiche di buona qualità per il Fonepad, che è ben bilanciato ed assemblato con cura, così da trasmettere una piacevole sensazione di solidità.

I bordi stondati migliorano l’ergonomia di questo device, che, in verticale, rimane abbastanza comodamente nel palmo della mano, anche grazie alle dimensioni (196.6 x 120.1 x 10.4 mm) ed al peso (340 gr) contenuti.

La parte frontale del tablet è quasi interamente occupata dallo schermo IPS retroilluminato a LED da 7 pollici, con rapporto 16:10, risoluzione WXGA (1280 x 800) e densità di 216 ppi. Circondato da un sottile cornice nera e protetto da un vetro non Gorilla Glass (attenzione a non graffiarlo), il display, un multitouch a 10 punti di contatto, offre livelli luminosità soddisfacenti ma non eccezionali e, attivando la modalità Vivid, immagini nitide con neri profondi, colori realistici e contrasto elevato. Ottimi la sensibilità al tocco e l’angolo di visuale (178°). Davvero efficace la app preinstallata Asus Splendid, che consente di regolare, secondo i propri gusti ed al contesto in cui ci si trova, la temperatura del colore, la tonalità e la saturazione dell'immagine.

Oltre lo schermo, frontalmente, troviamo, in alto, l’altoparlante auricolare, i sensori di luminosità e prossimità, l’obiettivo della camera da 1.2 MP, utilizzabile per le video chat.

Lungo il profilo laterale, a sinistra, ci sono il comando a bilanciere del volume ed il tasto di accensione/blocco; in basso, la porta microUSB, per ricarica e collegamento dati, il jack audio da 3.5 mm ed il microfono mono integrato.

Nella parte posteriore, la cover, in plastica con effetto metallo spazzolato, disponibile nei colori Titanium Gray o Champagne Gold, presenta, in basso, una piccola griglia, al di sotto della quale è collocato l’altoparlante di sistema, che garantisce un audio di buona qualità, grazie alla tecnologia audio ASUS SonicMaster con software MaxxAudio 3 di Waves; in alto, in posizione centrale, l’obiettivo, leggermente sporgente, della fotocamera da 3 MP, e, al di sopra,  una sottile striscia removibile di plastica gommata grigio scura, che nasconde gli slot per microSIM, microSD ed il microfono per la cancellazione del rumore di fondo.

Il processore on board è un Intel Atom Z2420 Lexington, un single core a basso consumo con Burst Performance, che consente di settare la frequenza di clock a 600 MHz, aumentando l’autonomia a discapito delle prestazioni, o a 1200 Mhz. A supporto del chipset x86, ci sono 1 GB di RAM DDR3 a 400Mhz e la non recentissima GPU PowerVR SGX540.

Le prestazioni offerte sono, per un utilizzo medio, tutto sommato soddisfacenti anche se non paragonabili a quelle di altri competitor (ad esempio il fratello quasi gemello Nexus 7).

Fluida e stabile è la navigazione nell’interfaccia utente, ma ritardi, rallentamenti e imputamenti si manifestano fastidiosamente non appena spingiamo sul pedale dell’accelaratore con multitasking, navigazione di pagine web pesanti o gaming.

A completare la dotazione hardware ci sono: GPS & Glonass, sensore di gravità e bussola elettronica.

 

SOFTWARE E FUNZIONI – Il sistema operativo installato è Android 4.1.2 (Jelly Bean), non la versione più recente della piattaforma mobile di Big G, quella 4.2, che però Asus assicura verrà prestissimo resa disponibile. L’interfaccia utente è stata parzialmente personalizzata nella grafica e sono state introdotte anche alcune funzioni aggiuntive rispetto alla versione stock.

La homescreen è composta da pagine scorrevoli orizzontalmente, fino ad un massimo di 7, ed è personalizzabile dall’utente scegliendo lo sfondo ed inserendo widget, collegamenti e cartelle.

A piè di pagina della homescreen è collocata la dockbar con sette tasti di scelta rapida - quello al centro è riservato all’accesso al menù principale, mentre gli altri sei possono essere scelti a piacere, inserendo cartelle o collegamenti ad app.  Al di sotto della dockbar, su una fascia nera dello schermo, ci sono quattro softkey, i tre classici Android, Indietro, Home e Applicazioni recenti, ed un quarto che da accesso ad un menù con 12 floating apps, che possono aprirsi “galleggiando” sopra ad un’altra applicazione già aperta.

Nella barra scorrevole delle notifiche è presente una seconda barra scorrevole dei quick setting, dalla quale è possibile attivare o disattivare WiFi, GPS, bluetooth, variare la luminosità, ecc.

Tra i software preinstallati, oltre le classiche applicazioni di Google, c’è una serie di app esclusive: BuddyBuzz, per utilizzare tutti i social network con un unico software, SuperNote lite, per disegnare e prendere appunti a mano libera, Studio&Story, per contrassegnare, gestire e modificare le foto e creare un album, Locker&Block List, per limitare l’accesso, attraverso una password, ad alcune apps, in caso si voglia condividere il tablet.

 

INTERNET E MESSAGGISTICA - Per la navigazione in internet, Fonepad mette a disposizione il browser standard di Android e Chrome, ma ad entrambi manca il supporto a Flash, visto che Adobe non sviluppa più plugin per Android, e gli apk, che si trovano in rete, non sono compatibili con la cpu Intel.

La sezione messaggistica mette a disposizione l’app Gmail ed un client di posta elettronica che supporta account POP3/IMAP4 e Active Sync.

La tastiera virtuale è comoda e veloce, ed ha a una riga di tasti in più così da avere lettere e numeri nella stessa schermata. Possibile anche l’inserimento vocale, ma non in modalità “off-line”.

 

MULTIMEDIALITA' – Davvero non esaltanti le foto ottenute mediante la fotocamera posteriore da 3 megapixel, dotata di autofocus e zoom digitale ma priva di flash. Qualità mediocre anche per i  video in formato HD a 720p.

Il Fonepad riesce a riprodurre senza difficoltà anche MKV a 1080p (dopo aver installato MX Player con relativi codec). Per i file audio è disponibile il player di Play Music.

 

TELEFONO E CONNETTIVITA’ – Da un punto di vista telefonico, il Fonepadè un dual mode GSM/GPRS/EDGE quadriband (850, 900, 1800, 1900 MHz) e HSPA/WCDMA quadriband (850, 900, 1900, 2100 MHz), che garantisce un buon livello di ricezione.

In conversazione buona qualità audio sia in entrata, attraverso l’altoparlante auricolare o il vivavoce, che in uscita, grazie al doppio microfono con soppressione di rumore.

Va da se che, sebbene sia tecnicamente possibile, è davvero poco comodo, oltre che visivamente ridicolo, fare una telefonata, tenendo attaccato al volto un tablet da 7”, pertanto è consigliabile dotarsi di un auricolare a filo o bluetooth.

Per quanto attiene la connettività, oltre a GPRS, EDGE, HSPA+ (UL:5.76 Mbps/DL:21 Mbps), sono presenti il Wi-Fi 802.11 b/g/n, il bluetooth 3.0 e l’usb 2.0 con supporto OTG, così da poter utilizzare memorie esterne, mouse e tastiere usb.  

Non manca la possibilità di trasformare il Fonepad in un hotspot WiFi per condividere la connessione Internet con altre periferiche. Possibile anche effettuare il tethering via cavo usb o bluetooth.

 

MEMORIA – Il Fonepad ha una memoria interna di 16 GB,  espandibile con microSD fino a 32 GB. In caso di necessità si può fare ricorso ai 5 GB di spazio, gratuito e senza scadenza, in WebStorage il servizio cloud di ASUS, per sincronizzare e condividere i dati con altri dispositivi.

 

AUTONOMIA – Durante il nostro test facendone un utilizzo intenso (telefonate, musica, video, giochi, navigazione internet, push mail), la batteria 16Wh ai polimeri di Litio da 4270mAh ci ha portati a fine giornata senza patemi d’animo. Un uso meno intenso, unito all’attivazione della modalità “salvataggio intelligente”, ci ha garantito quasi due giorni di autonomia.

 

PREZZO - Il Fonepad è in vendita a 229 euro, prezzo davvero interessante per chi ha necessità di uno smartphone per telefonare e restare collegato alla rete in mobilità ed allo stesso tempo di un tablet per navigare sul web, leggere ebook e guardare film. Con questo phablet di Asus si elimina la necessità di possedere due dispositivi, e, inoltre, utilizzando una sola SIM, si contengono i costi di esercizio.

28/06/2013 Visualizza l'Archivio Tecnomania

22/12/2014 22:57:34
LA SFIDA

Trionfo Napoli: vince la Supercoppa Italiana dopo 24 anni, Juventus al tappeto

LEGA PRO

Stabia bloccata a Lamezia (1-1), addio secondo posto

LA STORIA

SALERNITANA | Dalla nave dei migranti di "Mare Nostrum" all'Arechi per tifare granata

LEGA PRO

La Casertana dilaga a Torre Annunziata: 3-0 al Savoia | FOTO

LEGA PRO

Casertana, tre regali sotto l’albero. Savoia steso 3-0

LEGA PRO

Martina-Paganese 2-0. Natale amaro per Sottil

Napoli, Mertens: «Vogliamo vincere la Supercoppa»

LEGA PRO

Savoia-Casertana 0-3. Il tabellino

LEGA PRO

Coppa Italia. Juve Stabia in casa, Casertana a Pontedera

 

LEGA PRO

Divieto di trasferta ai tifosi della Casertana, la clamorosa gaffe di Maglione


LAVORO E CONCORSI

TECNOMANIA

GBC
NGM
CELLULARLINE
JABRA
ASUS

Previsioni Meteo

CULTURA

CULTURA
LIBRI: IL RAPIDO 904
NATALE A POMPEI: NOTTE ROSSA
L'INIZIATIVA
IN LIBRERIA

GUSTO

Cena prenatalizia a Pompei
CANTINE
PANETTONE SOLIDALE
ALIMENTAZIONE SICURA
DAI TERRENI STRAPPATI AI BOSS...

METRO MUSIC

CAPODANNO 2015
«I napoletani in via di estinzione»
MUSICA: C'E' PATTI SMITH
CONCERTI

INTERVENTI

LAVORO: GARANZIA GIOVANI
FISCO: REGIME DEI MINIMI
ECOMOSTRI



Notizie

Cronaca

Natale 2014: gli auguri da Salerno

Ultimora

Musica on-line, da Ue nuove proposte

Sport

Trionfo Napoli: vince la Supercoppa Italiana dopo 24 anni, Juventus al tappeto

Lavoro

«Sud, serve un piano per lo sviluppo»