Addio all'incrocio killer di San Giuseppe Vesuviano, una rotonda al Pianillo - FOTOGALLERY

1 di 4


Sono cominciati nei giorni scorsi i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria che nascerà a via Pianillo, nell'incrocio che è stato molte volte in passato scenario di drammatici incidenti stradali. Dopo un complesso iter burocratico, che ha costretto l'amministrazione comunale a dialogare ripetutamente con i vertici della Città Metropolitana di Napoli, è finalmente arrivato il via libera alle opere che sono già iniziate e proseguiranno speditamente. La rotatoria, opera fondamentale deputata a garantire la sicurezza della circolazione nell'incrocio, agevolerà il flusso tra la strada provinciale Querce e la strada provinciale Pianillo e darà maggior decoro ad un'area che costituisce punto di accesso alla città per quanti provengono dal vicino svincolo autostradale. ?I nostri cittadini purtroppo hanno dovuto attendere molto tempo per vedere realizzata questa opera che ci è sempre stata particolarmente a cuore perché fondamentale per la sicurezza stradale ? ha commentato Vincenzo Catapano, sindaco di San Giuseppe Vesuviano - Una volta messa in agenda la sua costruzione, è stato necessario confrontarci molte volte con altre pubbliche amministrazioni e diversi livelli di governo per vincere ogni burocrazia. Abbiamo dialogato anche con privati cittadini proprietari di fondi limitrofi alla rotatoria in costruzione, a cui desidero esprimere il mio ringraziamento, per aver concesso gratuitamente parte dei terreni per l'ampliamento e la messa in sicurezza dell'incrocio. L'interesse collettivo ha prevalso e ciò rende onore alla nostra città ed ai suoi abitanti?.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso