Apple, tutte le novità presentate a Cupertino

1 di 73


Ad aprire il Keynote di Cupertino è stato Tim Cook (foto 1-3) che è salito sul palco del teatro Steve Jobs, costruito all'interno della nuova sede di Apple. ''È un onore darvi il benvenuto nella nostra nuova sede” ha detto l'amministratore delegato di Apple ''Non c'è giorno che non pensiamo a Steve” ha aggiunto mentre dietro di lui scorrevano le immagini di Jobs. ''E' stato un genio e gli abbiamo intitolato questo teatro perché amava giorni come questo, e non solo per rendergli tributo ma anche per ispirare le nuove generazioni”.

Il primo prodotto presentato è stata la terza serie dell'Apple Watch (foto 4-18). Sarà disponibile dal prossimo mese, con prezzi a partire da 379 euro, e sarà dotata di connettività cellulare. Questa caratteristica permetterà l'uso illimitato di Apple Music durante l'attività fisica. A bordo un processore dual core di nuova generazione e l'assistente vocale Siri più performante grazie a WatchOS 4, il sistema operativo che governa il dispositivo, il cui aggiornamento sarà disponibile dal 19 settembre.

È stata poi la volta della la nuova Apple TV (foto ), che è finalmente il 4K HDR, ed è equipaggiata con il nuovo processore A10X e la nuova versione del sistema operativo tvOS. Sarà disponibile dal 22 settembre con prezzi a partire da 199 euro.

A seguire iPhone 8 e iPhone 8 Plus (foto 24-46), aggiornamenti dei modelli 7 e 7 Plus. Rivestiti in vetro, offrono miglioramenti di ogni caratteristica tecnica, dagli schermi alla fotocamera. I display, da 5,5 e 4,7 pollici, hanno tecnologia True Tone che adatta colori e temperatura alla luce dell'ambiente. Integrano altoparlanti stereo e il nuovo processore A11 Bionic. La fotocamera con stabilizzazione ottica è da 12 MP e può girare video in 4K a 60 frames per secondo. È il primo iPhone "creato per la realtà aumentata, anzi il primo smartphone", grazie alle caratteristiche della fotocamera e a nuovi sensori. I prezzi partono da 839 euro per iPhone 8 e 949 per 8 plus.

Il vero pezzo forte della serata è stato però iPhone X (foto 47-73) il dispositivo che celebra i dieci anni del melafonino. ''One more thing...'' ha detto Cook sorridendo nel presentarlo, facendo chiaro riferimento alla frase usata sempre da Steve Jobs per introdurre nuovi prodotti. Il nuovo melafonino è ricoperto da vetro su fronte e retro, stessa formula dell'iPhone 8. Resistente ad acqua e polvere, in colori space gray e silver, ha un display Super Retina Display da 5,8 pollici, con tecnologia Oled e True Tone. Sparito il tasto Home, per andare alla schermata principale del telefono si scorre il dito dal basso del display verso l'alto. Il pulsante laterale è più lungo e si può premere per interpellare l'assistente vocale Siri. Grazie al nuovo processore A11 Bionica Neural Engine, concepito per l'intelligenza artificiale e gli algoritmi di apprendimento automatico, il riconoscimento facciale Face ID "impara come cambia il nostro volto", dai capelli alle rughe. Funziona di giorno e di notte. Il chip è in grado di svolgere 600 miliardi di operazioni al secondo, elabora informazioni in tempo reale. Il riconoscimento facciale autorizza anche i pagamenti con Apple Pay ed è alla base del funzionamento delle attese Animoji: le emoticon di nuova generazione che si animano in base alla nostra espressione.  L'iPhone X ha una doppia fotocamera da 12 megapixel, doppia stabilizzazione ottica, il Quad-Led True Tone flash dovrebbe raddoppiare l'uniformità della luminosità dell'immagine. La batteria dura due ore in più dell'iPhone 7. Ricarica senza fili con AirPower: una base larga abbastanza per poggiare contemporaneamente uno dei nuovi iPhone, l'Apple Watch 3 e gli AirPods. Prezzi a partire da 1.189 euro.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso