Castellammare riapre al culto l'antica chiesa di Porto Salvo

1 di 13


La prima messa è stata celebrata da don Pasquale Vanacore dell’Ufficio Beni Culturali della Curia di Sorrento-Castellammare. La chiesa era chiusa dal terremoto del 1980. Le origini della Chiesa risalgono al Cinquecento, venne abbattuta nel 1793 per fare spazio ai cantieri navali e ricostruita nell’attuale posizione. «Abbiamo riaperto- spiega don Salvatore Abagnale, parroco dello Spirito Santo- dopo avere fatto alcuni primi interventi di messa in sicurezza. i tecnici ci hanno assicurato che la struttura dell’edificio è solida. Questo è stato un luogo di incontro e scambio di idee per tante persone per tanti anni. Riaprirlo al culto è molto importante per tutto il quartiere».
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso