Dramma immigrazione: strage in mare, 26 corpi di ragazze a Salerno

1 di 53


Qui la chiamano nave del dolore, quella da cui vengono trasferite a terra le salme di 26 donne, recuperate in mare due giorni fa dopo il naufragio di un gommone. Tutte incredibilmente giovani, si stima tra i 14 e i 18 anni, probabilmente nigeriane. Il porto di Salerno ospita l'ennesimo sbarco di migranti, ma accanto ai 375 profughi di varie nazionalita' la nave militare spagnola Cantabria trasporta anche i resti di una strage di ragazze che il prefetto della citta' campana, Salvatore Malfi, definisce "una tragedia per l'umanita'". Salgono a 37 i cadaveri di migranti trasferiti tra ieri e oggi in Italia a bordo delle navi schierate per il contrasto agli scafisti: 1.900 le persone tratte in salvo.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso