IFA 2016: TP–Link presenta due nuovi smartphone con sensore di impronte digitali

1 di 13


(servizio di Gennaro Annunziata) TP–Link, azienda leader nella fornitura di prodotti per reti, ha lanciato i nuovi smartphone della serie Neffos, X1 e X1 Max (6-13), che condividono la stessa struttura esterna in metallo e la parte posteriore a doppia curva che si assottiglia verso i lati e permette una presa più ergonomica. I bordi del Neffos X1 Max sono tra i più sottili del settore con soli 2,75 mm, mentre quelli del modello X1 raggiungono i 2,95 millimetri. I Neffos X1 e X1 Max hanno anche cornici molto eleganti, con bordi smussati e lisci per un totale di solo 0,6 millimetri.
Con la lunghezza dei telefoni ridotta al minimo, il rapporto corpo-display è elevato al 76%. Lo schermo utilizza la tecnologia full - in cell con integrazione touch e display driver o TDDI, più luminosa e di 0,2 millimetri più sottile rispetto alla comune laminazione applicata su altri smartphone. Un vetro 2.5D Corning Gorilla sulla parte superiore del display del modello X1 Max consente all’utente di scorrere le schermate percependo l’azione come una sensazione naturale. Lo splendido display da 5,5 pollici - ha un alto contrasto di colore 1.000:1 per favorire un’esperienza utente senza pari.
Gli smartphone sono dotati di una fotocamera posteriore con un sensore Sony da 13 megapixel con retro-illuminazione, una lente 5P ed un PDAF (comparatore di fase e focus automatico) di appena 0,2 secondi. Dispongono inoltre di una lente di apertura f/2.0 per scattare foto più chiare in condizioni di scarsa luminosità e di fornire una bassa profondità di campo. La modalità di scatto live è garantita con la fotocamera frontale da 5 megapixel e la modalità Real Time Beautify rende la realizzazione di selfie molto più intuitiva.
Su entrambi è presente un sensore di impronte digitali sul retro, che fornisce un'opzione di sblocco aggiuntivo che è più sicura di una password. Meglio ancora, l’impronta digitale sblocca il telefono in soli 0,2 secondi. Poiché il sensore si avvale di sofisticati algoritmi, è possibile perfezionare il sistema di impronte digitali man mano che si utilizza lo smartphone. Quindi, più un utente sblocca il telefono, più precisa e veloce diventa nel corso tempo.
Neffos X1 e X1 Max integrano un processore l'octa-core MediaTek Helio P10 chipset con un massimo di 4 GB di RAM e 64GB di memoria interna, che può essere espansa fino a 128 GB con una scheda microSD. Per quanto riguarda la connettività dual-band Wi-Fi e LTE per l'accesso a internet veloce.
La lunga durata della batteria 3,000 mAh del modello X1 Max consente l'utilizzo dello smartphone per un giorno intero. La ricarica del telefono è ancora più conveniente grazie a un recupero del 50 per cento in 30 minuti.
Il sistema operativo è Android 6.0 Marshmallow. Gli smartphone saranno disponibili in colori “cloudy grey” e “sunrise gold” a partire dal quarto trimestre del 2016.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso