Il Miglio d'Oro dei crolli: ecco le 7 bellezze dimenticate tra Ercolano e Portici

1 di 7


C'è un tesoro perduto tra i mattoni di pietra lavica che accarezzano i piedi del Vesuvio. Si chiama Miglio d'Oro, un chilometro e mezzo di storia che parte dalla stazione di Pietrarsa e sbarca al porto di Torre del Greco. In mezzo ci sono cento ville storiche dipinte di rosso pompeiano e scorci mozzafiato. Tanto, forse pure troppo. Al punto che la bellezza è diventata un peso, un macigno da raccogliere dalle macerie dell'ennesimo crollo. Tra Portici ed Ercolano nel cuore pulsante di quel Miglio che non brilla più ci sono sette bellezze perdute. Sette ville del settecento tutte diverse ma unite da un unico destino: l'assoluto abbandono.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso