Latitante di Castellammare arrestato a Torre Annunziata, preso Massimo D'Agostino

1 di 9


La Polizia di Stato, nell'ambito di articolate indagini, tese al rintraccio di esponenti appartenenti ad organizzazioni criminali, colpiti da provvedimenti di cattura, stamane, ha arrestato il 38enne Massimo D'Agostino. Gli agenti del Commissariato di P.S. "Torre Annunziata", infatti, sono riusciti ad individuare il covo ove l'uomo si nascondeva, precludendogli ogni possibilità di fuga, dopo aver cinturato l'intera zona. D'Agostino, detenuto presso il Carcere di Taranto, il 18 agosto 2013, chiese ed ottenne un permesso premio, non facendo più rientro nella struttura carceraria, rendendosi così latitante. I poliziotti, abilmente, in Via Parini, hanno fatto irruzione nel "basso" utilizzato come covo, sorprendendolo ed arrestandolo. Inutile il tentativo del 38enne di allontanarsi dal posto, fornendo agli agenti false generalità. Gli agenti lo hanno sorpreso in possesso di un revolver Smith & Wesson, calibro 38, con matricola abrasa e completo di munizionamento. D'Agostino, elemento di spicco del Clan D'Alessandro, attivo nell'area stabiese, ha precedenti per omicidio, associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsione ed altro, è stato condotto dai poliziotti nel carcere di Poggioreale. L'uomo, tra l'altro, dovrà rispondere dei reati di detenzione illegale di arma da fuoco clandestina e relativo munizionamento.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso