Moda: Tim Walker firma per Pirelli, The Cal 2018

1 di 7


Le immagini di Tim Walker hanno incantato i lettori di Vogue, mese dopo mese, da oltre un decennio. Stravaganti scenografie e motivi onirici caratterizzano il suo stile inconfondibile, che ora trasferira' anche nel nuovo Calendario Pirelli 2018. Tim Walker da 15 anni si e' dedicato alla fotografia e ora da qualche anno si sta appassionando alla regia. Ma la consacrazione nel gotha della fotografia, per l'ex assistente di Richard Avedon, e' firmare firmare il nuovo-iconico The Cal 2018. Pirelli lo ha annunciato oggi. Nato in Inghilterra nel 1970, Walker ha studiato fotografia nella biblioteca Conde' Nast di Londra dove ha lavorato all'archivio di Cecil Beaton per un anno prima dell'universita'. Dopo la laurea in Fotografia all'Exeter College of Art, Walker si e' aggiudicato subito il terzo premio come The Independent Young Photographer dell'anno. Dopo la laurea nel 1994 ha lavorato come assistente fotografico freelance a Londra prima di trasferirsi a New York City come assistente di Richard Avedon. Quando e' tornato in Gran Bretagna si e' concentrato su ritratti e documentari. A 25 anni ha girato la sua prima storia di moda per Vogue e ha fotografato da allora le edizioni britanniche, italiane ed americane, oltre a W Magazine e Love Magazine. Walker ha organizzato la sua prima mostra al Design Museum di Londra nel 2008, e contemporaneamente ha pubblicato il suo libro "Pictures". Nel 2010 il suo primo cortometraggio, The Lost Explorer, e' stato premiato al Festival di Locarno, in Svizzera, e ha vinto il miglior cortometraggio al Chicago United Film Festival, 2011. Nel 2012, la mostra fotografica Storyteller a Somerset House, a Londra, ha coinciso con la pubblicazione del suo libro, Storyteller. Del 2013 la collaborazione con Lawrence Mynott e Kit Hesketh-Harvey. Ha pubblicato anche The Granny Alphabet, collezione di ritratti e illustrazioni che celebrano le donne anziane. Walker ha ricevuto il Premio Isabella Fashion Creator dal British Fashion Council nel 2008 e il Premio Infinity del Centro Internazionale della Fotografia nel 2009. Il Victoria & Albert Museum e la National Portrait Gallery di Londra includono le foto di Walker nelle loro collezioni permanenti.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso