Mostre: al Mann di Napoli “Amori Divini”, antichi reperti che raccontano i miti greci da Danae a Ermafrodito

1 di 9


Da oggi al 16 ottobre il Museo Archeologico Nazionale ospita la grande mostra dal titolo 'Amori Divini', che propone un percorso nel mito greco e nella sua fortuna attraverso storie unite tra loro dai temi della seduzione e della trasformazione. Traendo ispirazione dal vastissimo repertorio pompeiano, attraverso 80 opere la mostra racconta i miti amorosi accomunati da un episodio fondamentale: almeno uno dei protagonisti, uomo o dio, muta forma trasformandosi in animale, in pianta, in un oggetto o in fenomeno atmosferico. Narrazioni che sono diventate parte dell'immaginario collettivo spaziando dalla letteratura e dall'arte greca, e che prendono le mosse dal poema delle 'forme in mutamento' di Ovidio per arrivare alle piu' contemporanee interpretazioni della psicologia, i miti di Danae, Leda, Dafne, Narciso, fino al racconto straordinariamente complesso di Ermafrodito.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso