Napoli: l'Ospedale delle Bambole diventa museo - LE FOTO

1 di 16


Dai biglietti d’amore ai compiti andati male: tutti nascosti e custoditi nella pancia o nella testa delle bambole. Giocattoli che secoli dopo raccontano segreti e storie di chi li ha amati come i messaggi infilati nelle bottiglie e affidati al mare. La magìa avviene nell’ospedale delle bambole, dove ci sono veri e propri reparti: ortopedia, oculistica, meccanica-riabilitativa, sartoria, trucco. Persino un ambulatorio veterinario. Siamo nel cuore di Napoli, nelle antiche scuderie di Palazzo Marigliano, nell’Ospedale delle Bambole, come è scritto sull’insegna all’ingresso. Dove s’è trasferita la storica bottega che restaura bambole e giocattoli fondata nel 1800 da Luigi Grassi in via San Biagio dei Librai 81.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso