Raid al Plesso Fontanelle a Pompei: «Ora misure anti-vandali»

1 di 9


Scuole nel mirino, la dirigente ora dice basta. Ancora una volta a finire sotto attacco è stato il Secondo Circolo Didattico della cittadina mariana. Nella notte tra lunedì e martedì ignoti si sono introdotti nel plesso Fontanelle e hanno fatto razzia di materiale elettronico. Il colpo Quattro computer portatili e diciassette tablet il bottino del furto, senza contare i danni subiti dalla struttura con finestre rotte e arredi messi a soqquadro. Quando ieri mattina, il personale scolastico è arrivato in sede si è trovato di fronte a uno scenario devastante. Le lezioni sono state sospese "per furto e atti vandalici". Gli alunni della scuola primaria e dell'infanzia sono stati costretti a tornare a casa, anche per consentire l'avvio delle operazioni di sistemazione e pulizia delle aule razziate. L'escalation Il Secondo circolo è stato vittima di ripetuti raid nel corso dell'anno scolastico in corso. Tanto che la dirigente scolastica ha tracciato un bilancio della situazione. Da ottobre 2016 ad oggi, sono stati sottratti dalla scuola e, dunque, ai bambini, ben 8 lavagne interattive multimediali, 11 videoproiettori, 18 tablet e 5 personale computer, senza contare l'ultimo furto. La reazione «Siamo una scolta attiva e aperta all'innovazione tecnologica», ha detto la dirigente scolastica, la professoressa Anna Maria Cioffi, «partecipiamo a tutta la progettualità finalizzata a incrementare le tecnologie per la didattica e tutto è reso vano da episodi come questi». Dal Secondo Circolo parlano di una serie di furti «che inferisce un grave danno per la scuola e soprattutto per gli alunni che non potranno continuare a utilizzare i dispositivi elettronici acquistati per migliorare l'offerta formativa e aumentare le loro competenze». La lettera Nei mesi scorsi gli alunni scrissero una lettere ai ladri rivolgendo loro un appello a pentirsi degli atti compiuti. La situazione è ormai insostenibile e la scuola, d'intesa con le famiglie, sta valutando di mettere in atto delle iniziative concrete per contrastare questo fenomeno. Oggi, alle 12,30, la dirigente le illustrerà nel corso di un incontro convocato nell'Auditorium del Liceo Scientifico "E. Pascal".
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso