Torre del Greco, il quartiere dimenticato dal Comune: degrado e sicurezza zero in via Scappi

1 di 9


C’è un intero quartiere di Torre del Greco completamente abbandonato al degrado. Dove non esistono controlli per fronteggiare la piaga della sosta selvaggia, dove le strisce pedonali sono ridotte a sbiadito ricordo e dove la pulizia delle strade è un optional. Sono le inquietanti foto-denuncia diffuse dagli abitanti di via Scappi e dintorni, la zona a ridosso del casello autostradale della Napoli-Salerno alle prese con mille questioni irrisolte. «Qui, il sindaco Ciro Borriello è assente ingiustificato», attaccano i residenti del quartiere. Un grido di dolore raccolto dall’esponente del Pd in consiglio comunale, Clelia Gorga: «Già qualche mese fa - sottolinea l’esponente democrat - avevo richiamato l’attenzione dell’amministrazione comunale sulle condizioni in cui vivono i residenti di via Scappi». Inutilmente, perché - a oggi - nulla è cambiato. Anzi, qualcosa sembra essere peggiorata. «Mi hanno raccontato residenti e commercianti della continua assenza di illuminazione che rende la situazione pericolosa in particolare la sera - attacca Clelia Gorga -. A ciò si aggiunga la carenza di manutenzione ordinaria e straordinaria, per non parlare del cervellotico senso di marcia voluto da un’amministrazione comunale sempre più lontana dalla città». La richiesta dell’esponente del Pd è chiara: «Il sindaco venga subito a fare un sopralluogo in tutta la zona di via Scappi. Se tra le sirene romane, la nuova vicinanza padana, un passato svizzero e un futuro incerto ha ancora la voglia di occuparsi dei problemi della nostra città».
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso