«Torre in Mostra» a Torre del Greco: quadri, statue e presepi nella chiesa del Settecento

2 di 4


Torre del Greco. Una rassegna di arte e cultura per esaltare il percorso didattico del liceo artistico «Francesco Degni» e per rilanciare un quartiere storicamente alle prese con problemi legati alla microcriminalità. Boom di visitatori per «Torre in mostra», iniziativa promossa all’interno della storica chiesa di Santa Maria del Pianto di via Purgatorio - parte del contesto monumentale del convento dei Carmelitani Scalzi, attuale sede del museo del corallo e dell’istituto statale d’arte - a partire dal 18 gennaio. Alla luce del successo della mostra - organizzata con il patrocinio dell’ente provinciale del turismo di Napoli - il parroco della parrocchia di Santa Maria del Carmine ha deciso di allungare fino a metà febbraio l’opportunità di ammirare le pregiate opere d’arte pittorica, grafica, bassorilievi e scene presepiali di artigianato artistico in corallo e madreperle realizzate dagli allievi e dagli ex liceo artistico «Francesco Degni».La rassegna, poi, si arricchisce con «Le mani del Quartiere», un’esposizione coordinata proprio da don Mario Pasqua - in cui vengono esposte preziose testimonianze di artigianato presepiale, opere di giovani e famiglie di una realtà storicamente «a rischio» sotto il profilo criminale e capace di trovare nell’arte presepiale un’occasione di riscatto. Particolarmente curato l’allestimento dell’evento: i visitatori sono accolti da un apposito servizio di accoglienza, incaricato di accompagnare gli spettatori tra le opere d’arte in vetrina. La sede espositiva, inoltre, si avvale di un apposito info-point che comprende un totem elettronico digitale, con cui il visitatore può interagire e trovare, insieme alla conoscenza delle opere d’arte esposte e degli artisti, utili informazioni per le visite guidate gratuite per la conoscenza della storica sede espositiva della chiesa di Santa Maria del Pianto e del complesso monumentale conventuale dei Carmelitani con l’annesso museo del corallo. Ma soprattutto il totem digitale consente un excursus sullo storico museo del corallo, con centinaia di opere in corallo, madreperle, cammei, avori, tartaruga, gioielli che vanno dal ‘700 a oggi. Un cd-rom prodotto e distribuito gratuitamente ai visitatori contiene in forma digitale l’intera pubblicazione del professore Carlo Ciavolino. Le visite guidate a «Torre in mostra» completamente gratuite, osservano i seguenti orari: dalle ore 12 alle 18 fino all’undici febbraio.
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Ho capito, chiudi questo avviso