Omicidio nelle Fornelle, dubbi sull’arma

Omicidio nelle Fornelle, dubbi sull’arma

Omicidio nelle Fornelle, dubbi sull'arma

SALERNO – L’assassino di Eugenio Tura De Marco comparirà stamane dinanzi al giudice per le indagini preliminari del tribunale di Salerno. L’interrogatorio di garanzia del 22enne Luca Gentile, accusato di omicidio volontario, è previsto presso il carcere di Fuorni davanti al gip Pietro Indinnimeo del tribunale di Salerno. Il salernitano ha confessato l’omicidio eseguito sabato sera all’interno dell’abitazione di piazzetta D’Aniello, nel rione Fornelle: gli inquirenti hanno ricostruito l’azione violenta scaturita in seguito all’ennesima avances sessuale fatta dal carrozziere 60enne nei suoi confronti. La procura proverà soprattutto ad accertare e a far emergere eventuali incongruenze rispetto alla dinamica dei fatti raccontata dal giovane durante la confessione. In particolare bisognerà appurare se Gentile si sia presentato in casa del suocero già armato o se, come spiegato agi investigatori, abbia utilizzato il coltello che era stato impugnato da Eugenio Tura De Marco durante la lite.

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS