Branco aggredisce ragazzini egiziani: preso anche un minore

Branco aggredisce ragazzini egiziani: preso anche un minore

Branco aggredisce ragazzini egiziani: presi

COSENZA – Sono state individuate e denunciate dalla Polizia di Stato quattro persone, tra cui un minore, facenti parte del “branco” che nella serata di lunedì ha aggredito tre ragazzini egiziani. L’attività di indagine posta in essere dalla Polizia di Stato ha consentito di accertare l’identità di alcuni degli autori dell’aggressione subita dagli adolescenti in via Cattaneo in pieno centro città. Sette ragazzi con delle bottiglie di vetro hanno colpito i giovani dopo averli insultati e minacciati di morte. Dopo averli inseguiti e raggiunti all’interno del cortile di un condominio in cui i ragazzini avevano cercato rifugio li hanno picchiati e feriti al capo con le bottiglie. La violenta aggressione è stata fermata dalle urla e dalla presenza dei residenti delle palazzine popolari che hanno fatto sì che i sette ponessero fine al pestaggio. Dopo essersi dati alla fuga i ragazzi hanno fatto perdere le proprie tracce mentre i tre sono rimasti sanguinanti nel cortile sino all’arrivo dei sanitari del 118 e dei genitori scioccati dal cruento episodio consumatosi ai danni dei propri figli. Trasportati in pronto soccorso i tre adolescenti egiziani hanno riportato diverse ferite lacero contuse. Grazie all’impianto di videosorveglianza presente all’interno del condominio segnalato dai residenti gli agenti sono riusciti ad individuare: R.C.F.. di anni 18, P. F. di anni 19, L. U. di anni 19 e B.I. di anni 17 i quali sono stati denunciati e dovranno rispondere dei reati di rissa aggravata, lesioni aggravate e porto di oggetti atti ad offendere. Intanto continuano le indagini volte a rintracciare anche gli altri tre autori della violenta aggressione di gruppo che sarebbe scaturita senza alcun apparente motivo.


ULTIME NEWS