Ercolano/Torre del Greco. La morte in diretta, ucciso per vendetta sotto casa del boss

Ercolano/Torre del Greco. La morte in diretta, ucciso per vendetta sotto casa del boss

La morte in diretta, ucciso per vendetta sotto casa del boss

Quando i killer in sella a uno scooter scaricarono una pioggia di proiettili contro Gaetano Esposito all’ingresso dell’agenzia di scommesse “Strike” di corso Resina, il boss Ciro Montella – alias ’o lione, capoclan degli Ascione-Papale – era comodamente affacciato al balcone della sua abitazione. Da lì, lo spietato padrino – attualmente detenuto al regime del 41 bis – assistette al delitto ordinato per vendicare la morte del padre e del fratello. Era il 29 marzo 2009, esattamente due anni dopo l’agguato ordinato dai vertici del clan Iacomino-Birra e costato la vita ai due netturbini della famiglia dei “zi Pecchia”.

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS