Delitto di Roma, confessione shock: “Volevamo vedere che effetto fa uccidere”

Delitto di Roma, confessione shock: “Volevamo vedere che effetto fa uccidere”

confessione shock: "Volevamo vedere che effetto fa uccidere"

“Volevamo uccidere qualcuno solo per vedere che effetto fa”. E’ quanto Manuel Foffo, ha raccontato al pm Francesco Scavo in relazione all’omicidio di Luca Varani, avvenuto a Roma nel corso di un festino a base di droga e alcol. “Eravamo usciti in macchina la sera prima – ha detto – sperando di incontrare qualcuno. Poi abbiamo pensato a Varani che il mio amico (Marco Prato ndr) conosceva”. Il trentenne ha spiegato, inoltre, di avere seviziato e torturato la vittima che è stata finita con coltellate e martellate

La morte è avvenuta venerdì ma il corpo è stato trovato dai carabinieri sabato sera. Il pm inoltrerà oggi al gip la richiesta di convalida del fermo per concorso in omicidio volontario con la contestuale emissione di un’ordinanza di custodia cautelare.


ULTIME NEWS