Minacce all’ex sindaco: danni a cancello e citofono

Minacce all’ex sindaco: danni a cancello e citofono

Avvertimento all'ex sindaco di Buonabitacolo

BUONABITACOLO – Demolito l’impianto che comanda i movimenti del cancello d’accesso al giardino dell’abitazione dell’onorevole Vincenzo Mattina, ubicata nel cuore del centro abitato di Buonabitacolo.

Secondo una ricostruzione effettuata direttamente dall’ex eurodeputato socialista ed ex sindaco di Buonabitacolo, come riporta Ondanews, i soliti ignoti hanno prima divelto il citofono e, successivamente, è stata demolita la fotocellula esterna dell’impianto. “Non avrei mai immaginato che nel mio paesello si manifestassero avvertimenti di stampo mafioso – ha denunciato sul suo profilo di Facebook l’onorevole Mattina – Eppure non ho nemici, al massimo ho delle divergenze con non più di due o tre persone su una popolazione di circa tremila abitanti. Non posso credere che si siano incattivite al punto da cadere nella bestialità della violenza gratuita; quindi non faccio supposizioni a loro carico. Resta il fatto, che gli atti distruttivi sono accaduti e che hanno il sapore dell’intimidazione. Potrei far finta di nulla e provvedere, come sto facendo, alle riparazioni – continua l’ex europarlamentare –  Ma non posso non rendere pubblico l’accaduto. I comportamenti mafiosi o camorristici, che dir si voglia, hanno sempre un crescendo e considero un errore tollerarli“.

All’europarlamentare, una volta registrati i danni, non è rimasto altro che recarsi presso la Stazione dei Carabinieri e sporgere denuncia contro ignoti. “Sì – dice Mattina- Farò una denuncia contro ignoti, ma, soprattutto, in questo momento mi rivolgo ai miei compaesani, che sono persone per bene e pacifiche, perché mi aiutino a capire, mi diano qualche traccia, se hanno anche un solo dubbio. Ciò che sta accadendo a me domani potrebbe diventare un costume di chi vuole imporsi su tutti noi con la violenza, che, in un primo momento, può accanirsi sulle cose, poi potrebbe rivolgersi contro le persone. E’ evidente che non mi lascio intimidire, ma mi turba il pensiero che un luogo di pace e di serenità, quale è sempre stata Buonabitacolo, possa degenerare in una postazione malavitosa”.


ULTIME NEWS