Rione abbandonato, proteste a Canalone: appello al sindaco di Salerno

Rione abbandonato, proteste a Canalone: appello al sindaco di Salerno

Protestano i residenti di Canalone

SALERNO – Residenti abbandonati, appello per il Rione Canalone a Salerno. E’ Roberto Celano, consigliere comunale di Forza Italia, a farsi portavoce dei disagi dei cittadini: «I residenti del rione Canalone lamentano uno stato di forte abbandono delle Istituzioni cittadine. In particolare si segnala che nel Piazzale San Leo, in Galleria e nella sottostante Via G. Paesano, nonostante il manto stradale sia stato rifatto da mesi, manca ancora la segnaletica orizzontale; lungo Via Paesano, ancor peggio, laddove è prevista la zona di sosta riservata esclusivamente ai residenti, l’Amministrazione negli anni non ha mai previsto la segnaletica orizzontale; in merito al problema del parcheggio, nel giugno 2015, riferiscono gli abitanti del rione, sarebbe stato richiesto all’ex Assessore alla Mobilità ed al Dirigente p.t. dell’Ufficio Manutenzione la previsione, lungo Via Paesano, di area di sosta c.d. mista, al fine di consentire ai residenti, muniti di tagliando Zona 1, di sostare gratuitamente, prevedendo la sosta a pagamento per i non residenti, per invogliare questo ultimi a fermarsi il solo tempo necessario; in merito all’impianto semaforico, ubicato a piazzale San Leo, quando fu installato, in ipotesi di alta velocità dei mezzi all’ingresso dell’omonima galleria, si accendeva la luce rossa, al fine di evitare pericoli nel mentre ora lo stesso è sempre a luce gialla alternata. La pericolosità del transito dei mezzi pesanti ad alta velocità è acclarata anche da un recente sinistro stradale avvenuto tra un TIR diretto al Porto ed una vettura proveniente da Canalone;
sul plesso dove ricade il Conservatorio “Martucci” numerose associazioni beneficiano dei locali ivi ubicati. Tali locali, di cui non è dato conoscere se dotati di impianti a norma in particolare per il soggiorno ed il ricovero anche notturno delle persone, sono sovente utilizzati per feste notturne e ricovero di molte persone; da tempo si attende l’ultimazione dell’Auditorium».


ULTIME NEWS