Festa della donna, l’anatema della Curia di Salerno

Festa della donna, l’anatema della Curia di Salerno

Festa della donna, l'anatema della Curia di Salerno

SALERNO – La Curia di Salerno non si riconosce nella moda di festeggiare le donne l’otto marzo e richiama ai valori della persona umana. “Dietro tutti c’è una grande donna, non si puó sfuggire a questa meravigliosa regola. Un pensiero per loro: 8 marzo donna in festa, diritti, parità (sperando che si centri quella vera della dignità e non della pura funzione), contro la violenza, tutte cose belle e giuste, ma ti stanno privando dell’esclusiva che più ti rende nobile e bella, quella che persino la natura ha voluto unica, cioè essere mamma”, ha scritto don Alfonso D’Alessio.

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS