L’olio extravergine di Salerno candidato all’Oscar Green

L’olio extravergine di Salerno candidato all’Oscar Green

Salerno, olio candidato all'Oscar Green

SALERNO – L’olio extravergine di oliva “Scuola Medica Salernitana”, prodotto dalle piante di ulivo dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno, in collaborazione con Coldiretti, è candidato alla prossima edizione dell’Oscar Green 2016 il premio nato per valorizzare le idee imprenditoriali più dinamiche, sostenibili e innovative. Si tratta di una risposta tutta salernitana dopo il via libera dell’Europarlamento all’accordo che comprende la quota aggiuntiva per l’importazione senza dazi nella Unione Europea di 35.000 tonnellate in più l’anno di olio d’oliva tunisino. “E’ un modo concreto per esaltare le nostre eccellenze produttive e dire no alle massicce importazioni di olio d’oliva dall’estero – afferma il presidente di Coldiretti Salerno, Vittorio Sangiorgio – l’obiettivo è di consolidare una strategia di valorizzazione dei prodotti a km 0 e dell’olio extravergine di oliva della nostra provincia, partendo proprio dai luoghi simbolo della corretta alimentazione, mense scolastiche, ospedali, dove stiamo avviando progetti legati all’utilizzo di prodotti a filiera corta”. L’olio extravergine di oliva “Scuola medica salernitana”, candidato all’Oscar Green, è stato prodotto dall’Azienda Ospedaliera Ruggi, grazie alla collaborazione di Coldiretti Salerno e dell’Oleificio Antica Volcei di Buccino che ha curato la trasformazione e la potatura delle piante, un misto tra le varietà carpellese, frantoiano e leccino, di buon colore, fruttato e di acidità dello 0.3 per cento. L’olio extravergine di oliva salernitano è stato presentato, questa mattina, anche come prodotto “simbolo”, nell’ambito del progetto “Banca delle Qualità”, in Camera di Commercio, grazie al rispetto di un rigoroso disciplinare di produzione e di determinate caratteristiche organolettiche che ne fanno un prodotto di assoluta eccellenza del territorio.


ULTIME NEWS