Bimba uccisa da scuolabus: indagata la mamma e il sindaco

Bimba uccisa da scuolabus: indagata la mamma e il sindaco

Bimba uccisa da scuolabus: indagata la mamma e il sindaco

La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha iscritto nel registro degli indagati per l’investimento mortale ad opera di una scuolabus della bimba di tre anni Rosa Di Biase, avvenuto a Carinaro (Caserta), pochi giorni fa, la madre della piccola, il sindaco del paese Marianna Dell’Aprovitola, tre assessori, due dirigenti comunali e la collaboratrice scolastica che era a bordo del bus. Il reato  contestato per tutti è concorso in omicidio colposo. Gli otto nuovo indagati si vanno ad aggiungere all’autista del mezzo, un lsu del Comune, iscritto nel registro della Procura subito dopo il fatto; in particolare per gli amministratori la contestazione riguarda l’approvazione della delibera di proroga degli Lsu. L’iscrizione è stata eseguita per permettere a tutte le parti interessate di assistere all’autopsia, che si è tenuta oggi. Domani invece alle 16 si terranno presso la parrocchia di Sant’Eufemia i funerali della piccola, per i quali la giunta ha proclamato lutto cittadino; su tutti gli edifici pubblici, sarà esposta la bandiera a mezz’asta. Per l’occasione il sindaco Dell’Aprovitola ha invitato “i concittadini titolari di attività commerciali, le organizzazioni politiche, sociali e produttive, le associazioni sportive e ricreative, ad esprimere la loro partecipazione al lutto mediante la sospensione delle attività in segno di raccoglimento e rispetto durante i funerali. Si invita il dirigente scolastico a promuovere un momento di raccoglimento nelle scuole cittadine, per ricordare la piccola Rosa”. 


ULTIME NEWS