La Madonna del Santuario di Pompei accolta dai militari

La Madonna del Santuario di Pompei accolta dai militari

La Madonna del Santuario di Pompei accolta dai militari

Un forte legame caratterizza il rapporto tra i militari e l’effigie sacra della Madonna di Pompei. Tanti militari, sul fronte delle due grandi
guerre mondiali, portavano con sé un’immagine della Vergine del Rosario. Tornati sani e salvi, facevano visita al Santuario mariano, lasciando in molti casi numerosi ex voto per grazia ricevuta, oggi esposti nei corridoi della Basilica.  Da qui la tradizione della visita del Quadro alle caserme. Il 15 marzo e il 12 aprile, l’Icona pellegrina della Vergine farà visita alle caserme di Nocera Inferiore, Salerno, Nola e Avellino e arriverà nelle quattro caserme su una nuova “autocappella”, benedetta da Papa Francesco, il 2 dicembre 2015, in Piazza San Pietro. Martedì 15 marzo, l’Icona pellegrina della Vergine, venerata in tutto il mondo, sarà accolta dai soldati del 45° Battaglione Trasmissioni Vulture di Nocera alle 9.30. Sarà presente anche il vescovo di Nocera inferiore-Sarno, Monsignor Giuseppe Giudice, che guiderà la recita della Supplica, la processione verso la cappella interna e la Santa Messa. Al termine, il Quadro ripartirà per Salerno, dove alle 14.30 sarà accolta nella caserma del 19° Reggimento Cavalleggeri Guide. Anche qui si pregherà con la Supplica, a presiederne la recita sarà don Marco Russo, direttore della Caritas diocesana di Salerno-Campagna-Acerno. Martedì 12 aprile, il Quadro arriverà al Polo Mantenimento Pesante Sud di Nola. Qui il cappellano militare, don Claudio
Mancusi, celebrerà la Messa. Alla fine della funzione religiosa l’Icona ripartirà per Avellino e giungerà, alle 14, nella caserma del 232° Reggimento Trasmissioni, dove i militari sosteranno in preghiera dinanzi all’Immagine sacra e intoneranno la Supplica.


ULTIME NEWS