L’ultimo addio ai 2 italiani uccisi in Libia: l’abbraccio dei sopravvissuti alle vedove

L’ultimo addio ai 2 italiani uccisi in Libia: l’abbraccio dei sopravvissuti alle vedove

L'ultimo addio ai 2 italiani uccisi in Libia

Un silenzioso corteo funebre a Capoterra (Cagliari) ha scortato sotto la pioggia la salma di Fausto Piano, verso il palazzetto dello sport, dove l’arcivescovo di Cagliari, Arrigo Miglio, ha celebrato le esequie dell’italiano sequestrato e ucciso in Libia. La salma di Piano è arrivata in Sardegna questa mattina verso le nove e ora, dopo la camera ardente allestita nell’aula consiliare del municipio, i concittadini del tecnico della Bonatti stanno convergendo verso il palazzetto per i funerali. In contemporanea, a Carlentini, l’Arcivescovo Salvatore Pappalardo sta celebrando nella parrocchia di Santa Tecla i funerali di Salvatore Failla, il cui corpo è rientrato ieri sera in Sicilia. La vedova del tecnico, Rosalba Scorpo, è arrivata in chiesa accompagnata dal collega del marito che con Failla è stato rapito, Filippo Calcagno. Ad accompagnare la vedova di Piano è stato Gino Pollicardo, l’altro ostaggio sopravvissuto. “Un giusto morto ingiustamente, come Gesù”, ha detto di Fausto mons. Miglio nell’omelia, spiegando: “Quella di Fausto è una morte che ci cambia. Perché ci chiede di saper guardare sempre lontano, nello spazio e nel tempo, per valutare le conseguenze di ogni nostra scelta o non scelta”. “La guerra è qui vicino, sull’altra sponda del nostro mare. Ma ci rendiamo conto della guerra solo quando ci entra in casa e ferisce una famiglia”, ha aggiunto. A dare l’ultimo saluto a Failla, a Carlentini, c’era anche il padre di Salvatore Stefio, uno dei quattro italiani rapiti in Iraq nel 2004 nel sequestro che portò alla morte di Fabrizio Quattrocchi. “Per me è un dolore che si rinnova – ha detto – Conoscevo Salvatore e spero che con gli anni si chiuderà questa ferita”, ha aggiunto facendo riferimento alle accuse rivolte alle istituzioni dalla vedova di Salvatore e assicurando: “Secondo me lo Stato non li ha mollati neanche per un attimo, ma qualche tassello non ha funzionato”.


ULTIME NEWS