Ucciso per errore a Napoli: 6 arresti

Ucciso per errore a Napoli: 6 arresti

Ucciso per errore a Napoli: 6 arresti

Il Gico del Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di sei persone ritenute responsabili di aver favorito la latitanza di un pericoloso affiliato alla camorra, accusato di essere fra gli esecutori dell’omicidio di
Pasquale Romano, ucciso per errore a Marinella il 15 ottobre del 2012. Per recuperare il denaro necessario a sostenere la latitanza
dell’uomo hanno anche estorto 12mila euro a un funzionario del fondo di garanzia per le vittime sulla strada, costretto a liquidare una somma sotto la minaccia di pesanti ritorsioni ai danni dei propri familiari. 


ULTIME NEWS