Appalti e camorra a Scafati: dal ministero dell’Interno ok alla commissione

Appalti e camorra a Scafati: dal ministero dell’Interno ok alla commissione

Via libera alla commissione

SCAFATI La commissione d’accesso si insedierà al Comune di Scafati. A sei mesi dal primo blitz dell’Antimafia in città, era l’alba del 18 settembre scorso, dunque arriva la svolta nelle indagini condotte dal pm Vincenzo Montemurro. Nei giorni scorsi, infatti, il ministero dell’Interno ha firmato il decreto per l’arrivo di un pool di esperti a Palazzo Mayer, per valutare il lavoro dell’amministrazione Aliberti. Un ok arrivato dopo la richiesta della magistratura, che in questi mesi ha effettuato diverse ispezioni negli uffici dell’ente di via Pietro Melchiade. In preallarme anche la prefettura di Salerno, che ha ricevuto disposizioni in merito dal dicastero diretto da Angelino Alfano. 

La cosa pubblica scafatese, nella ricostruzione effettuata dall’Antimafia, risulterebbe inficiata fin dalle tornate elettorali cittadine, arrivando fino alle ultime Regionali, dove la consorte del primo cittadino, la forzista Monica Paolino, è stata prima eletta e poi nominata presidente della Commissione antimafia, ruolo abbandonato all’indomani della notifica degli avvisi di garanzia lo scorso 18 settembre.

 

+++ TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO +++


ULTIME NEWS