Centro sociale a Scafati, Nappo riporta il Comune al Tar

Centro sociale a Scafati, Nappo riporta il Comune al Tar

Centro sociale, la questione al Tar

SCAFATI Centro sociale di San Pietro, è ancora guerra tra Vincenzo Nappo, proprietario del fondo su cui è sorta la struttura, e il Comune di Scafati. Il 68enne, difeso dall’avvocato Oreste Agosto, ha deciso, dopo quasi dieci anni di distanza dal primo esposto, di fare nuovamente ricorso al Tar per riavere l’area che gli è stata espropriata dall’ente. Una decisione presa lo scorso 21 gennaio, con l’amministrazione comunale di Palazzo Mayer che però non intende fare passi indietro sulla vicenda.
La giunta Aliberti, infatti, con un’apposita delibera comunale ha affidato agli avvocati Giovanni e Luca Caliulo la difesa degli interessi del Comune.
Una vicenda che si trascina ormai da anni e su cui la famiglia Nappo ha deciso di proseguire per le vie legali. Nappo aveva realizzato, infatti, una piazzetta ad uso pubblico e gratuito sul suo terreno in via Poggiomarino, ma il Comune gliela espropriò intimandogli di demolire la realizzazione per edificare un centro sociale finanziato dalla Regione.

+++ TUTTI I DETTAGLI OGGI NELL’EDIZIONE DI METROPOLIS IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS