Rubavano i salvadanai ai bimbi: furti seriali con “chiave bulgara”

Rubavano i salvadanai ai bimbi: furti seriali con “chiave bulgara”

Rubavano i salvadanai dei bimbi

Sgominata dai carabinieri di Chivasso una banda specializzata in furti seriali all’interno di abitazioni e agenzie assicurative. Otto le persone arrestate, cittadini georgiani ritenuti responsabili di almeno 11 furti. Le misure sono state emesse dalla procura di Ivrea. Nel corso dell’operazione sono state eseguite 10 perquisizioni durante le quali 50 militari hanno recuperato 500mila euro di refurtiva, 295mila euro in contanti e 120 monete d’oro. Partiti dalla comparazione di una serie di furti compiuti nelle province di Torino, Aosta, Alessandria, Cuneo, Asti e Pavia, i carabinieri hanno individuato due distinti gruppi criminali che operavano senza effrazioni, con la tecnica della ‘chiave bulgara’: grazie, cioè, a un set di ferri e grimaldelli erano in grado di sbloccare le serratura a doppia mappa di tutte le porte di abitazioni o casseforti. Le indagini hanno portato ad accertare 11 furti, anche se non si esclude che possano essere oltre 50 i colpi messi a segno. Il bottino era rappresentato da oro, argento, gioielli, cellulari, orologi, denaro, computer, macchine fotografiche, uova di Pasqua e anche salvadanai dei bambini. 


ULTIME NEWS