Video trappole anti-cafoni, task force a Pellezzano

Video trappole anti-cafoni, task force a Pellezzano

Incivili, un denunciato a Pellezzano

PELLEZZANO – Funzionano le telecamere trappola, che vengono via via distribuite sul territorio comunale, cambiando ogni volta luogo perché non vengano individuate, e funziona il lavoro della Polizia Municipale, i cui agenti ogni giorno controllano la situazione rispetto allo spiacevole e vergognoso fenomeno dello sversamento improprio dei rifiuti. Grazie a questo connubio simbiotico e alla significativa presenza degli Ispettori Ambientali,  è stato identificato il responsabile del conferimento scorretto ad Acqua del Corvo a Coperchia. L’uomo, che aveva scaricato in area non idonea rifiuti ingombranti, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per aver eseguito attività illecita di smaltimento. In questo modo, saranno in molti a cadere nella rete dei controlli, a meno che non si cominci a pensare davvero ad una raccolta differenziata da porre in essere come si conviene. Intanto si è provveduto a bonificare la zona in questione, così come altre aree oggetto di sversamenti illeciti.

“Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti i cittadini perché Pellezzano possa crescere, sia in percentuale di differenziata che in pulizia” – dice l’assessore all’Ambiente Antonella Aliberti, in campo sin dai primi giorni di mandato sulla questione rifiuti (tanto da aver raggiunto in pochi mesi il 65%), anche attraverso iniziative di sensibilizzazione per far comprendere l’importanza di una buona raccolta differenziata. “I risultati si riflettono sull’ambiente, sulla qualità di vita e sulla vivibilità quotidiana – aggiunge il sindaco Giuseppe Pisapia – Questi sono i principi per i quali siamo tutti chiamati a differenziare e, ancor di più, a non sversare dove non è consentito”. Il primo cittadino, inoltre, esprime apprezzamento per l’operazione compiuta dalla Polizia Municipale.


ULTIME NEWS