Commissione d’Accesso a Scafati, Amendola guida il pool composto da Apicella e Ruocco. C’è anche una funzionaria napoletana

Commissione d’Accesso a Scafati, Amendola guida il pool composto da Apicella e Ruocco. C’è anche una funzionaria napoletana

Amendola guida il pool

SCAFATI – Sono arrivati alla buon’ora. Hanno sorseggiato un caffè in un bar del centro e poi, intorno alle 9.45, hanno imboccato il vialetto che conduce al Comune di Scafati. Così, in punta di piedi, la Commissione d’Accesso agli atti si è insediata a Palazzo Mayer e di perdere tempo non ne vuole proprio sapere. In una stanza allestita al secondo piano del Municipio attenzioneranno nei minimi particolari la macchina amministrativa guidata da Pasquale Aliberti. Il pool di esperti nominato dal prefetto Salvatore Malfi su indicazione del ministero dell’Interno è guidato da Vincenzo Amendola, vice-prefetto di Salerno e con alle spalle una grande esperienza negli enti pubblici. Con lui ci sono l’ingegnere Giuseppe Ruocco del Provveditorato interregionale delle Opere pubbliche di Campania, Puglia, Basilicata, Molise e Calabria e il colonnello Carmine Apicella dei carabinieri. Di supporto anche la dottoressa Desiree D’Ovidio, 42enne napoletana del Vomero e Dirigente del Servizio Contabilità e Gestione Finanziaria dell’Ufficio Territoriale di Governo di Lodi (in missione presso la Prefettura di Napoli dall’8 ottobre del 2012). Laureata in Giurisprudenza, è abilitata alla professione di avvocato sin dal 2007. 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS