Precari da quindici anni, appello a Mattarella

Precari da quindici anni, appello a Mattarella

Precari in protesta

SCAFATI/ANGRI – Lavoratori in lotta per vedere riconosciuti i propri diritti: torna la protesta dei lavoratori ex Lsu. Circa novecento lavoratori in tutta Italia coinvolti con funzioni e mansioni Ata di assistente amministrativo in servizio presso le scuole statali senza ferie, tredicesime, malattie, trattatamento di fine rapporto ma prima di tutti, senza copertura pensionistica. Una situazione che vede coinvolti anche maestranze di Scafati e Angri «Dal 2001 stiamo aspettando la stabilizzazione», ha dichiarato Alfonso Vitale. «Lo Stato viene meno alle sue stesse leggi, è dal 2006 che cerchiamo risposte, data in cui dovevamo essere stabilizzati». 

Si tratta lavoratori che svolgono all’interno delle segreterie scolastiche mansioni molto simili a quelle svolte dagli assistenti tecnici amministrativi. Dal 2001 sono diventati, tramite un decreto ad hoc, divenuti collaboratori con la speranza, nel 2006, di poter prender parte di quanto previsto dalla normativa nazionale del 2001, che prevedeva in cinque anni la stabilizzazione delle maestranze. «Non abbiamo alcun tipo di diritti. E’ da anni che facciamo proteste ma non ci ha mai risposti nessuno. Il sindacato ci ha abbandonati, sono totalmente disinteressanti. Siamo precari da ventuno anni ma ci tengo a precisare che la scuola in tutto ciò non ha responsabilità». 

 

 +++ TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO +++


ULTIME NEWS