Attentati di Bruxelles, la vignetta di Charlie Hebdo che fa discutere

Attentati di Bruxelles, la vignetta di Charlie Hebdo che fa discutere

Bruxelles, vignetta di Charlie Hebdo

E’ di nuovo polemica per Charlie Hebdo, il periodico satirico francese attaccato da un commando jihadista il 7 gennaio 2015, che dopo gli attentati di Bruxellesesce oggi in edicola con una copertina che fa già discutere. Apparsa ieri sui social, la prima pagina, disegnata dal vignettista Riss vede protagonista il cantante belga Stromae ritratto sullo sfondo della bandiera del Belgio, e accompagnato dal gioco di parole della sua canzone ‘Papaoutai’, in francese ‘Papa où t’es?’ (Dove sei Papà?).

A rispondere ‘Qui’, ‘là’, ‘di qua’ sono braccia, mani e piedi amputati che raffigurano i resti umani tranciati dalle bombe esplose durante gli attentati di Bruxelles. Immediato lo sdegno della rete, dove decine di utenti hanno già condannato la copertina etichettandola come ‘indecente’, ‘volgare’ e ‘sfrontata’.


ULTIME NEWS