Movida fracassona, multe e denunce nel centro storico di Salerno

Movida fracassona, multe e denunce nel centro storico di Salerno

Salerno, multe per la movida chiassosa

SALERNO – Continua l’attività di controllo della Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Salerno nei confronti degli esercizi pubblici cittadini, in particolare quelli del centro storico salernitano, tesa a monitorare il grado di tollerabilità delle emissioni sonore nei locali dove si riproduce musica.

Tale attività ha come obiettivo la tutela del diritto dei cittadini alla quiete ed al riposo, soprattutto nelle ore notturne, spesso violato da locali che riproducono musica ad alto volume, oltre il limite della normale tollerabilità, così come accertato a seguito dei rilievi fonometrici svolti con l’ausilio del personale tecnico dell’Arpac.

Nell’ambito di tali controlli, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, per la violazione dell’articolo 659 del codice penale – (disturbo al riposo delle persone) – i titolari di tre locali ubicati nel centro storico:

  1. “HP”, ubicato in Via Arechi;
  2. “Capogiro”, ubicato in Piazza Sant’Agostino;
  3. “Special Camp”, ubicato in Piazza Sedile del Campo.

Il titolare di un altro locale, ubicato in Piazza Sant’Agostino, è stato contravvenzionato (Euro 516,00) per aver effettuato emissioni sonore oltre l’orario consentito.

I poliziotti della Divisione Polizia Amministrativa, inoltre, hanno effettuato un capillare controllo delle strutture ricettive ubicate nel capoluogo al fine di verificare, in particolare, il rispetto delle norme relative alla registrazione delle persone alloggiate in tali strutture.

Nel corso dei controlli il titolare del B&B “Tramonto sul Mare” è stato contravvenzionato per aver omesso di comunicare all’Autorità di P.S. i nominativi delle persone alloggiate.

Nei confronti delle suddette attività commerciali saranno chiesti i provvedimenti di sospensione delle attività ai competenti uffici comunali.


ULTIME NEWS