Feto morto a Salerno, stangata per il ginecologo

Feto morto a Salerno, stangata per il ginecologo

Feto morto, stangato il ginecologo

SALERNO – Ginecologo condannato per interruzione di gravidanza a otto mesi di reclusione. Due mesi in più rispetto alla richiesta della procura. E’ quanto deciso dal giudice delle udienze preliminari Sergio De Luca che ha giudicato il professionista, difeso da Federico Conte, con il rito abbreviato. La vicenda risale a  maggio del 2013, quando una giovane mamma al nono mese di gravidanza giunse in una casa di cura salernitana in preda a dei forti dolori all’addome. La donna (difesa dall’avvocato Francesco Saverio Dambrosio), figlia di un noto commerciante salernitano, si era prima recata dal ginecologo di fiducia che, non sentendo più il battito del piccolo che portava in grembo, aveva disposto il ricovero in clinica.

+++TUTTI I DETTAGLI NELL’EDIZIONE OGGI IN EDICOLA DI METROPOLIS+++


ULTIME NEWS