Lattari. Giro di assegni clonati

Lattari. Giro di assegni clonati

giro di assegni clonati

La tecnica è questa: in due si introducono nell’istituto bancario per cambiare un assegno. Uno è originale, l’altro è clonato. L’operazione allo sportello scatta quasi in contemporanea, al massimo a distanza di pochi minuti, in modo che il cervellone della banca non può segnalare l’anomalia. Entrambi gli assegni quindi vengono incassati senza problemi. Soltanto dopo la banca si accorgerà della mega-truffa e fa scattare la denuncia. Ma è troppo tardi.

E’ questa la nuova frontiera delle truffe bancarie: gli inquirenti li definiscono assegni clonati e i comuni dei Monti Lattari diventano uno snodo centrale del grande raggiro. Probabilmente si tratta di una banda dedita a questo tipo di losche “operazioni”.

 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS