Le mani dei D’Alessandro e dei Gionta sul mercato ittico di Salerno: blitz della Dna

Le mani dei D’Alessandro e dei Gionta sul mercato ittico di Salerno: blitz della Dna

Le mani dei D'Alessandro e dei Gionta sul mercato ittico di Salerno: blitz della Dna

Nove attività controllate, decine di fatture acquisite, liste del personale, libri contabili. E ancora: controlli domiciliari, appartamenti, uffici e garage messi a soqquadro per una lunga notte conclusa con decine di pagine che danno il via ad una nuova indagine tesa a tagliare le mani dei clan sulle attività ittiche di tre porti: quello di Salerno, Torre Annunziata e Castellammare di Stabia.  Nessuna novità visto che già qualche mese fa i tre porti erano finiti nel mirino della Dda e della capitaneria di Salerno con una corposa ordinanza che provò ad incastrare gli uomini dei clan del territorio che gestivano l’attività illecita. Ed è da quel momento che l’inchiesta non si  è fermata.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS