Strage in India nel Tempio: 110 morti e 350 feriti

Strage in India nel Tempio: 110 morti e 350 feriti

Strage in India nel Tempio: 110 morti e 350 feriti

E’ sempre più grave il bilancio dell’incendio avvenuto in un tempio Indù nello stato del Kerala, in India, durante uno spettacolo di fuochi d’artificio in occasione di un’importante festività: sono almeno 110 i morti e a oltre 350 i feriti. Lo riferiscono fonti di polizia. L’incendio è scoppiato domenica mattina nel famoso Puttingal Devi temple, nella città di Kollam, durante uno spettacolo di fuochi di artificio, in occasione di un’importante festività. Il rogo è scoppiato alle 3.00, ora locale, mentre nel tempio, situato nella pittoresca località costiera di Paravur, a 60 km da Kochi, erano presenti tra i 10 e i 15mila fedeli. L’incendio sarebbe stato originato da una scintilla dei fuochi d’artificio che avrebbe a sua volta dato fuoco a una ingente quantità di botti che erano stati immagazzinati nel tempio, in vista del capodanno Indu’ di giovedì prossimo. In pochi minuti l’edificio è crollato a causa dell’esplosione che è stata così potente da danneggiare numerose case nel raggio di un chilometro. Il ministro della Salute dello Stato, Sivakumar ha riferito che “molte persone sono in cura negli ospedali a Kollam”, mentre il primo ministro indiano Narendra Modi, commentando l’incidente ha parlato di uno “shock che lascia senza parole” e ha assicurato che il suo pensiero e le sue preghiere sono tutti per le vittime.


ULTIME NEWS