Gragnano. Gli hanno incendiato il negozio due volte, fioraia si ribella alla camorra

Gragnano. Gli hanno incendiato il negozio due volte, fioraia si ribella alla camorra

fioraia si ribella alla camorra

Le incendiarono 2 volte il negozio di fiori, condannati gli autori delle intimidazioni. Una battaglia cominciata da oltre 15 anni e terminata con quella che Lucia Cesarano, fioraia, chiama “giustizia”. Ha atteso ma è riuscita a esultare quando, ieri, la Cassazione ha confermato la sentenza: 3 anni e 10 mesi di carcere per A.D.S. (proprietaria dell’ex locale conteso al civico 232 di via Castellammare). “Ci siamo ritrovati con danni economici elevati dopo i due incendi subiti e l’ombra della camorra chiamata a intervenire per farci spostare, visto che il locale serviva alla proprietaria. Ho denunciato e lo rifarei ancora. Non ho paura. Ho atteso tanto, ma la giustizia ha fatto il suo corso e tutti sono stati condannati, compresa la proprietaria del locale sito al civico 232 di via Castellammare”. 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS