Il Tar del Lazio: “I carabinieri che convivono non possono essere promossi”

Il Tar del Lazio: “I carabinieri che convivono non possono essere promossi”

“I carabinieri che convivono non possono essere promossi”

Niente promozioni per i carabinieri che convivono o hanno un’amante. E’ la sentenza emessa dal Tar del Lazio. Il protagonista è un militare dell’Arma di Bologna che per anni ha convissuto con una donna, senza sposarsi. Una relazione tra l’altro terminata. Il Tar del Lazio nega la promozione del carabiniere parlando di: “obbligo di contegno nellavita provata violato”. Nel 2008 la Corte di Cassazione aveva ribadito che i carabinieri: “sono chiamati a una condotta esemplare a salvaguardia del corpo di appartenenza”. Insomma, niente matrimonio? Niente carriera. Almeno secondo il Tar. E’ quello che è accaduto a un sottufficiale in servizio a Bologna.


ULTIME NEWS