Terremoto in Ecuador, ritrovate due bimbe vive ma il bilancio si aggrava

Terremoto in Ecuador, ritrovate due bimbe vive ma il bilancio si aggrava

Terremoto in Ecuador, sale il numero di vittime

E’ salito ad almeno 413 morti il bilancio del terremoto che sabato scorso ha colpito l’Ecuador. Circa 2.500 persone sono rimaste ferite. Lo riferiscono le autorità locali, mentre continuano le operazioni di ricerca di eventuali sopravvissuti. “Temo che la cifra salirà perché continuiamo a rimuovere macerie, tra le quali ci sono segni di vita”, ha detto in un discorso televisivo il presidente Rafael Correa.

Ieri sera tardi sei persone, tra cui due bambine, una di tre anni e l’altra di nove mesi, sono state estratte vive dalle rovine di un hotel vicino alla città costiera di Manta. Intanto, a Portoviejo e a Pedernales, due delle città maggiormente colpite, sono stati celebrati i funerali di alcune delle vittime.

Per ricostruire le città distrutte dal terremoto “ci vorranno diversi mesi e anni e costerà centinaia di milioni, probabilmente miliardi di dollari”, ha dichiarato Correa durante una visita in una delle località colpite.

Il presidente ha affermato che il compito sarà lungo, ma è in corso la progettazione di “siti temporanei dove le persone possono rimanere nei prossimi mesi”.


ULTIME NEWS