Arbitrato marittimo: Salerno primo esempio del Mezzogiorno

Arbitrato marittimo: Salerno primo esempio del Mezzogiorno

Arbitrato marittimo: Salerno primo esempio del Mezzogiorno

SALERNO – Un protocollo d’ intesa sull’ arbitrato marittimo come modalità di risoluzione alternativa delle controversie è stato sottoscritto oggi tra la Camera di Commercio di Salerno e l’Associazione International Propeller Club Port of Salerno nella sede della Camera di Commercio. “L’ intesa – afferma il vice presidente della Camera di Commercio di Salerno, Mariano Lazzarini – segue l’esempio di altre realtà provinciali come Genova, Milano e Livorno, le cui Camere di Commercio hanno istituito la sezione specializzata marittima della Camera arbitrale. Quella di Salerno sarà il primo esempio nel Mezzogiorno. L’ Ente camerale realizza così un concreto strumento di tutela a favore degli operatori dell’intera filiera del settore marittimo portuale”. Lazzarini annuncia “numerose iniziative formative ed informative per far conoscere questo importante strumento di risoluzione delle controversie”. “L’arbitrato marittimo in Campania – aggiunge il presidente dell’International Propeller Club Port of Salerno, Alfonso Mignone – ha ragione di esistere anche in considerazione della presenza, nel territorio regionale, di due porti di caratura internazionale come Napoli e Salerno, di numerose imprese marittime e portuali presenti sul territorio e della capillare distribuzione di porti turistici connessa alla diffusione della nautica da diporto”. “E’ motivo di vanto essere la prima Sezione Marittima del Sud soprattutto perché Salerno è erede della tradizione giuridica marittimistica risalente alla Tabula de Amalpha il più antico statuto marittimo italiano”, ha concluso Mignone.

 


ULTIME NEWS