Addio al Pronto soccorso, la rivolta di Scafati

Addio al Pronto soccorso, la rivolta di Scafati

Pronto soccorso soppresso, è polemica

SCAFATI – Non è tardata la reazione della politica scafatese sulla notizia di una rimodulazione del Piano Ospedaliero con la previsione di un’ulteriore penalizzazione per il nosocomio di Scafati.

“Spero non sia vero, altrimenti si tratterebbe di una vendetta politica che ricadrebbe sulla pelle dei cittadini, oltre a sfumare tutto ciò che di buono era stato fatto sino ad ora per la causa” le parole dell’assessore comunale Diego Chirico. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il collega di giunta  Nicola Acanfora: “Le competenze che erano di Caldoro ora sono di De Luca, se nel piano del centrodestra Scafati rientrava nella rete dell’emergenza ed ora come sembra viene escluso la colpa può solo essere di chi oggi comanda in regione Campani. Se la notizia fosse confermata, la città deve insorgere e protestare perché le condizioni della sanità nell’agro sono pessime”.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS